• Articolo , 4 marzo 2009
  • “Green rich list”: i miliardari del business verde

  • Nella classifica del “Time” sono in tanti i ricchi che investono nell’eco compatibile, e non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo e spendono sempre di più nella ricerca e produzione di energia pulita

Il “Times” ha pubblicato la _Green rich list_ , cioè la lista dei cento miliardari che si sono impegnati di più nel business “verde”. Si tratta di una classifica che include uomini d’affari con patrimoni oltre i 200 milioni di sterline e che hanno investito di più nel segmento delle energie rinnovabili e nell’industria dell’eco-compatibile. Si sa, queste classifiche lasciano il tempo che trovano, ma incuriosiscono sempre. Insomma chi è tra i miliardari della Terra che ha sborsato più denaro per questo settore?
Partiamo con il dire che nessun italiano è presente tra questi primi cento. Il primato se lo assicura Warren Buffett, che ha impegnato parte delle sue fortune (30 mld di euro) nell’eolico e nell’auto elettrica. Poi secondo viene l’immancabile Bill Gates (29 mld di euro), che investe sui carburanti alternativi, in particolare su quello estratto dalle alghe. Terzo uno svedese, il fondatore dell’Ikea, Ingvar Kamprad (25 mld di euro). Nell’elenco dei ricconi che hanno manifestato entusiasmo per gli investimenti nella geotermia, nell’energia solare, nelle auto elettriche troviamo americani, svedesi, britannici, francesi, spagnoli, svizzeri, tedeschi, danesi, sudafricani, israeliani, ma anche cinesi e indiani.
E si tratta di gente che non lo fa certo per mecenatismo, ma perchè, sia pure in parte, sono convinti che il business verde darà sempre di più redditizio nel futuro.