• Articolo , 24 maggio 2010
  • Green wheel: una ruota elettrica per una mobilità sostenibile ed intelligente

  • L’Assessorato Innovazione e Tecnologie della Provincia di Brescia, capitanato dell’Assessore Corrado Ghirardelli, negli ultimi anni si è impegnato per progettare e prototipare dispositivi tecnologici in grado di incentivare la mobilità sostenibile a Brescia e la partecipazione attiva dei cittadini alla vita della città. Da questi presupposti nasce la collaborazione, ormai consolidata, con il MIT (Massachussets […]

L’Assessorato Innovazione e Tecnologie della Provincia di Brescia, capitanato dell’Assessore Corrado Ghirardelli, negli ultimi anni si è impegnato per progettare e prototipare dispositivi tecnologici in grado di incentivare la mobilità sostenibile a Brescia e la partecipazione attiva dei cittadini alla vita della città.
Da questi presupposti nasce la collaborazione, ormai consolidata, con il MIT (Massachussets Institute of Technology) per promuovere dinamiche di mobilità sostenibile.
L’ultimo nato è Green Wheel un progetto di ricerca del MIT Media Lab, Smart Cities in collaborazione con il MIT Mobile Experience Lab, Alot e la Provincia di Brescia che sviluppa un programma innovativo di mobilita’ sostenibile con green wheels ed elettronica integrata.
Greenwheel si avvale di una tecnologia innovativa che trasforma una tradizionale bicicletta in una bicicletta elettrica ed intelligente.
La particolarità di Greenwheel è che concentra tutti i componenti; motore, elettronica di controllo e batterie incluse, all’interno di un piccolo e sofisticato dispositivo posizionato nel mozzo della ruota posteriore della bicicletta. Così facendo è possibile ottenere una bicicletta elettrica a pedalata assistita ad emissioni zero.
La bicicletta può avvalersi di sensori ambientali che consentono di ottenere in tempo reale informazioni sull’inquinamento urbano, sul livello di traffico, sui tempi di percorrenza dei percorsi urbani utilizzati dagli utenti: le informazioni possono essere trasmesse alle autorità cittadine e favorire pertanto politiche per la gestione sostenibile del traffico urbano.
Sul manubrio della bicicletta è inoltre posizionato un dispositivo smart – phone che comunica con la ruota posteriore e dal quale il ciclista esegue tutte le funzioni di attivazione del mezzo e le modalità in cui desidera pedalare, oltre che eseguire programmi di fitness e salute personalizzati.
Molte quindi le possibilità di utilizzo della Green wheel calcolando che solo in Brescia ci sono più di 1400 persone che usano la bicicletta per muoversi in città di cui 700 circa sono impiegati, 500 i liberi professionisti e 400 studenti per loro, in particolare, sarebbe davvero interessante avere a disposizione la green wheel.