• Articolo , 23 maggio 2008
  • GreenergyCapital e KME: un impianto fotovoltaico da 4,5 MWp

  • Firmato l’accordo tra la investment company italiana, GreenergyCapital, e il gruppo industriale paneuropeo KME che prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico a Serravalle Scrivia (AL)

Un impianto del valore di circa 20 milioni di euro sarà costruito in provincia di Alessandria, presso uno degli stabilimenti del gruppo KME. L’impianto verrà interamente realizzato da Ergyca Industrial, società controllata da GreenergyCapital e attiva nella realizzazione, presso siti industriali, di investimenti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Grazie ad una potenza installata pari a circa 4,5 MWp (megawatt di picco), l’impianto soddisferà il 5% del fabbisogno dell’edificio, consentendo di evitare l’immissione in atmosfera di circa 70mila tonnellate di CO2 nell’arco dei 30 anni di funzionamento. “L’intesa raggiunta rappresenta un importante passaggio per la strategia di crescita di GreenergyCapital nel settore delle energie rinnovabili in Italia” ha commentato Luca d’Agnese, Amministratore Delegato di GreenergyCapital SpA. “Questa operazione è inoltre un chiaro esempio degli accordi che intendiamo realizzare in futuro: partnership di lungo periodo, capaci di creare valore aggiunto per i gruppi industriali con cui collaboriamo”. Grande soddisfazione ha espresso per tale partnership anche Italo Romano, Direttore Generale di KME Group S.p.A., che ha così commentato: “Si tratta di un cammino che stiamo perseguendo anche con scelte industriali precise che privilegiano lo sviluppo di prodotti appositamente studiati per l’impiego con fonti energetiche rinnovabili, quali il solare termico e la geotermia residenziale. L’accordo con GreenergyCapital ci consente di fare un ulteriore passo in avanti in questa direzione: la realizzazione di un impianto fotovoltaico all’interno di un nostro sito produttivo ci permetterà infatti di ridurre l’impatto ambientale della nostra attività nel suo complesso, con la possibilità di coprire parte dei nostri fabbisogni energetici con fonti rinnovabili”.