• Articolo , 15 febbraio 2011
  • GSE, le rinnovabili italiane superano i 30 GWp

  • Grazie all’impegno di governo e aziende, oltre che di cittadini e istituzioni, dal 1990 ad oggi l’Italia ha istallato 30 GW di rinnovabili. Un ottimo traguardo comunicato dal presidente del GSE Emilio Cremona

(Rinnovabili.it) – In Italia le rinnovabili hanno superato *i 30 GW di capacità istallata*. Lo ha confermato Emilio Cremona, Presidente del “Gestore dei Servizi Energetici”:http://www.gse.it/, durante il seminario _“Focus on solar Energy: investments and economic development”,_ organizzato da NextEnergy stamane a Londra. “Secondo le prime stime relative alla fine del 2010, i cui dati non sono ancora consolidati, la potenza totale installata delle energie rinnovabili in Italia ha superato i 30 GW con incrementi per le singole tecnologie che vanno da un oltre +160% per il fotovoltaico a circa il +20% per l’eolico. Si mantengono invece stabili le potenze degli impianti idroelettrici e geotermoelettrici ”. Il traguardo, secondo quanto dichiarato dal presidente del GSE sarebbe stato raggiunto grazie all’impegno iniziato nel 1990 e concretizzatosi in politiche di incentivazione e sostegno alla generazione di energia da fonte alternativa e alla tutela degli investimenti effettuati dagli operatori, interesse che è stato dimostrato nel tempo dalla crescita del settore e dalla maturazione esponenziale delle rispettive tecnologie. “Come illustrato nel Piano d’Azione nazionale per le energie rinnovabili, trasmesso dall’Italia alla Commissione Europea nel giugno dello scorso anno, la strategia energetica nazionale per lo sviluppo del settore può essere identificata in tre principali punti chiave – ha precisato Cremona- : la semplificazione dei processi autorizzativi per gli impianti, il potenziamento della rete di trasmissione e l’aggiornamento delle misure di sostegno. Per quest’ultime in particolare è in programma, tra le altre, il potenziamento dei meccanismi di promozione per la produzione di energia termica e per l’uso di biocarburantri. Sarà pertanto previsto un ribilanciamento trasversale degli incentivi, attualmente concentrati in prevalenza sul settore elettrico, con l’obiettivo di perseguire la sostenibilità a lungo termine delle politiche sostegno delle fonti di energia rinnovabile”.
Il seminario è stato anche l’occasione per ricordare l’impegno del GSE nella diffusione dei progetti green attraverso il progetto *Corrente*, che verrà presentato l’8 marzo prossimo e che mira alla creazione di una rete di adesione volontaria per le aziende di settore intenzionate ad aumentare e rafforzare la competitività sul mercato, sia a livello tecnologico che commerciale, che in meno di 6 mesi ha raccolto 600 adesioni da parte di aziende presenti sul territorio per un totale di 85mila addetti e 40 miliardi di fatturato.