• Articolo , 30 gennaio 2009
  • Gse, tra tariffe incentivanti fotovoltaico e Cip6

  • Comunicato l’aggiornamento delle tariffe 2009 per il vecchio conto energia che saranno di 0,4845 euro/kWh per lo scambio sul posto e a 0,5008 euro/kWh per la cessione in rete. Rese note inoltre le modalità per l’assegnazione per l’anno 2009 dei diritti relativi all’energia elettrica

Alcune novità dal Gestore Servizi elettrici, prima fra tutte l’aggiornamento per l’anno in corso della tariffa incentivante base del fotovoltaico. Il Gse, in attesa della pronuncia del Consiglio di Stato, ha, infatti, esteso “erga omnes” effetti della sentenza “n. 2125/2006”:http://www.federalismi.it/ApplOpenFilePDF.cfm?dpath=document&dfile=19122006081442.pdf&content=TAR+LOMBARDIA,+Sentenza+n.+2126/2006,+in+materia+di+finanziamenti+pubblici+per+la+realizzazione+di+impianti+fotovoltaici+-+regioni+-+documentazione del 18 ottobre 2006 emessa dal Tar Lombardia, con cui veniva parzialmente annullato l’art. 8.1 del DM 6.2.2006 (vecchio Conto Energia), “statuendo l’applicabilità dell’aggiornamento ISTAT delle tariffe, per l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici le cui domande di ammissione agli incentivi fossero state inoltrate al GSE entro il 15 febbraio 2006”. In pratica il tasso di variazione annuo dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati rilevato dall’Istat per il 2008 è risultato pari a +3,2%. Pertanto, per l’anno 2009, la tariffa base aggiornata sarà pari a 0,4845 Euro/kWh per lo scambio sul posto e a 0,5008 Euro/kWh per la cessione in rete (al netto dell’eventuale riduzione del 30% per il riconoscimento di detrazioni fiscali e/o dell’eventuale incremento del 10% per l’integrazione architettonica).

Il Gestore ha inoltre reso note oggi le modalità per l’assegnazione per l’anno 2009 dei diritti Cip 6, il provvedimento con cui sono stabiliti prezzi incentivati per l’energia elettrica prodotta con impianti alimentati da fonti rinnovabili ed “assimilate”. Il Gse “procederà all’assegnazione, per l’anno 2009, di diritti CIP 6 per una quantità costante in tutte le ore dell’anno pari a 4.300 MW suddivisi in MW o multipli di MW”. Tutte le richieste per l’assegnazione di tali diritti – si legge sul sito del GSE – dovranno pervenire al Gestore dei Servizi Elettrici entro le ore 20 del 10/2/2009. Per ulteriori informazioni invitiamo a consultare la “pagina web”:http://www.gse.it/GSE%20Informa/pagine/AVVISOPERLASSEGNAZIONEPERLANNO2009DIDIRITTICIP6DICUIALDECRETODELMINISTRODELLOSVILUPPOECONOMICODEL25NOVEMBRE2008.aspx dedicata.