• Articolo , 1 giugno 2007
  • Guadagnare verde con i certificati della Goldman Sachs

  • Un certificato legato al’andamento del Dax Global Alternative Energy Price, il mercato della borsa tedesca che replica le performance delle maggiori imprese mondiali che operano nel campo delle energie alternative

Con l’interesse per lo stato dell’ambiente, aumenta anche, l’interesse per le ultime riforme che incentivano l’utilizzo delle Energie Alternative. E così si attiva anche l’industria dei certificati che mette a disposizione strumenti per investire in questo ambito in via di espansione.
L’ultimamente giunge da Goldman Sachs con il collocamento , fino al 20 giugno, di un “Trigger Autocallable” della durata di sei anni legato all’andamento del DAXglobal Alternative Energy Price Index.
Si tatta dell’indice creato ad agosto 2006 da Deutsche Borse, consente che permette di replicare le performance delle maggiori quindici imprese a livello mondiale, opernati nelle energie alternative.
La struttura del certificato prevede il rimborso anticipato a partire dal secondo anno, riconoscendo a chi ha investito, il capitale nominale aumentato di un premio del 7% all’anno, per ogni anno a patto che l’indice, quando viene rilevato, sia almeno pari al Livello Trigger. Questo parte per la prima rilevazione da un 115% del valore iniziale dell’indice e, di anno in anno scende fino ad arrivare al 100% il quinto anno.
Se non si verifica il rimborso anticipato , alla scadenza all’investitore si potranno presentare i seguenti scenari: se l’indice è superiore al 70% del valore iniziale, il livello barriera, verrà rimborsato il capitale nominale maggiorato del 42%, la somma delle cedole per l’intero periodo o della performance dell’indice se superiore al 42%.
Se l’indice è al di sotto del livello barriera verrà rimborsato il capitale calcolato in funzione del livello raggiunto dall’indice.