• Articolo , 30 dicembre 2010
  • Gujarat, il parco solare da 500 MW ha ricevuto il via libera

  • L’India dà il via ai lavori per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 500 MW. Realizzato su un’area di 2000 ettari il parco immetterà presto in rete energia pulita, in linea con gli obiettivi di sostenibilità definiti dal paese

(Rinnovabili.it) – Il distretto indiano di Patan, nella regione del Gujarat, sta per realizzare un progetto solare da 500 MW definito dal governo il primo vero progetto asiatico per contrastare il cambiamento climatico. L’impianto, per un costo di circa 2 miliardi di dollari darà la certezza ridurre drasticamente il quantitativo di anidride carbonica rilasciata in atmosfera immettendo nella rete nazionale l’energia prodotta.
Secondo le previsioni la centrale sarà in grado di generare energia per 330 giorni all’anno, sostenuta economicamente dal governo che ha dichiarato di fornire gli aiuti necessari al perfetto funzionamento della struttura. L’impianto, hanno dichiarato dal governo, sarà in grado di sfruttare un’irradiazione solare pari a 5.5-6 kW per metro quadrato al giorno.
Durante la prima fase la centrale sarà realizzata su un’area di 2000 ettari, che verrà visitato quest’oggi da Primo Ministro Narendra Modi per poi allargare la centrale all’area circostante, dopo aver ottenuto i necessari permessi.
Attualmente la Gujarat Energy Transmission Corporation Ltd (GETCO), a seguito del completamento delle indagini geotecniche e topografiche, ha iniziato i lavori per le linee di trasmissione dell’energia generata nel sito supportati da un leasing di 30 anni garantito dal governo in quanto parte del programma nazionale di incentivazione alla generazione di energia da fonte alternativa con l’obiettivo di arrivare ad un istallato di almeno 1000 MW solari entro il 2012 e 3000 nei prossimi cinque anni.