• Articolo , 10 marzo 2007
  • Hanno dichiarato…

  • *Emma Bonino* – Firenze – Anche il ministro per le Politiche Europee ha espresso un commento sull’accordo europeo: ‘Si tratterà adesso di convincere gli altri grandi partner (Usa, Cina, India, Russia) perchè altrimenti, da soli, questo impegno non è sufficiente’. ‘È un po’ un ritorno e questo mi dà anche un po’ di fiducia, visto […]

*Emma Bonino* – Firenze – Anche il ministro per le Politiche Europee ha espresso un commento sull’accordo europeo: ‘Si tratterà adesso di convincere gli altri grandi partner (Usa, Cina, India, Russia) perchè altrimenti, da soli, questo impegno non è sufficiente’. ‘È un po’ un ritorno e questo mi dà anche un po’ di fiducia, visto che l’Europa nasce sul carbone e sull’acciaio, e pare che riprenda slancio proprio sullo stesso settore una leadership europea’. Fra l’altro, ‘un accordo a 27 era quasi insperato’. ‘La credibilità di averlo fatto può essere uno strumento utile per convincere anche gli altri. Sicuramente le decisioni prese ieri sono di grandissima rilevanza, comunque ripongono l’Europa all’avanguardia in un settore di interesse decisivo, che è quello dell’energia, da una parte e del cambiamento climatico dall’altra’. (fonte Agi)

*Romano Prodi* – Bruxelles – Con un invito a far seguire alle parole i fatti, il presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha così commentato l’accordo a 27 raggiunto ieri: ‘Per l’Italia l’accordo europeo sulla lotta ai mutamenti climatici si deve tradurre in una politica molto seria sui controlli dei consumi di energia e sull’utilizzo dell’energia alternativa’. ‘Bisogna cambiare veramente la struttura produttiva energetica. Non è cosa da poco, è un impegno di grandissimo respiro’. (fonte Agi)

*Renato Ruggiero* – Firenze – Renato Ruggiero, consigliere di Prodi per l’Europa, ha commentato l’accordo raggiunto ieri dai paesi europei, in materia di energie pulite: ‘Dovrebbe essere un esempio per gli americani e per gli altri, per imboccare anche loro una strada di risparmio energetico, di nuove fonti rinnovabili’. ‘È stata finalmente una giornata positiva dopo una pausa di riflessione di due anni, che è stata più una pausa che una riflessione. Invece c’è stata un nuova partenza molto importante’. (fonte Agi)