• Articolo , 7 dicembre 2010
  • Hanoi, quando il bambù dà vita ad un caffè 100% vegetale

  • Trenta piedi di altezza e una cupola che lascia entrare la luce del sole ad illuminare il locale interno. La struttura realizzata dall’architetto vietnamita Vo Trong Nghia è veloce da costruire e realizzata interamente da fibre vegetale intracciate secondo un’antica tecnica di tessitura tradizionale

(Rinnovabili.it) – Flessibile ma resistente il bambù sembra essere l’ultima frontiera dell’eco-progettazione. Facile da reperire permette di realizzare costruzioni solide e affidabili in poco tempo che vengono sempre più apprezzate anche dal punto di vista estetico. Le qualità dell’arbusto sono risultate di particolare interesse per l’architetto vietnamita Vo Trong Nghia che, riflettendo sulla condizione di degrado della capitale Hanoi e chiamato a preservare l’antica bellezza della città ha deciso di progettare nuovi edifici senza l’impiego di elementi in vetro, in rapida diffusione nel paese e senza l’ausilio dell’acciaio. L’idea dell’architetto è stata quindi nel dare alla provincia di Binh Duong un tocco di modernità alla base della quale ci sono l’idea di innovazione e preservazione: da ciò è nato il Caffè “Water and Wind” una struttura circolare dell’altezza di 30 piedi che lascia entrare la luce dall’apertura nella cupola che gli fa da tetto. “Abbiamo utilizzato il bambù, le canne e gli altri materiali per ogni cosa – ha specificato l’architetto – dagli utensili per l’agricoltura a quelli per la cucina”. La particolarità della costruzione, oltre al fatto di essere realizzata interamente con materiali ecosostenibili, sta nella velocità di realizzazione e nella possibilità di smontare la costruzione senza avere da smaltire né colonne di cemento né chiodi. Sì, perché oltre ad essere una struttura 100% vegetale, la particolarità sta nel fatto che durante la costruzione non è stato utilizzato neanche un chiodo: ogni fibra vegetale è stata intrecciata seguendo delle antiche tecniche di tessitura tradizionale donando al Water and Wind cafè un aspetto tutt’altro che artigianale.