• Articolo , 4 dicembre 2008
  • Hawaii: una rete di auto elettriche per dimenticare il petrolio

  • Better Place e il Governo di Honolulu firmano un accordo per una distribuzione mass-market di auto elettriche entro il 2012

Dopo il recente accordo di Better Place con il Governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ecco arrivare da Honolulu una nuova intesa governativa che punta alla diffusione dell’auto elettrica. Unendosi quindi agli accordi siglati già con Israele, Danimarca e Australia anche le Hawaii entrano nell’accordo per sviluppare un network di mobilità sostenibile. “Attrarre investimenti è uno dei 5 punti chiave del nostro piano per stimolare l’economia – ha dichiarato il Governatore Linda Lingle – “Quest’accordo rappresenta un primo importante step verso l’indipendenza dal petrolio e la partnership fra pubblico e privato è esattamente il tipo di investimento al quale stiamo lavorando da quando abbiamo lanciato l’iniziativa ‘Hawaii Clean Energy’ con l’obiettivo di raggiungere il 70% della produzione energetica da fonti rinnovabili”. Una meta non da poco per uno stato che spende annualmente più di 7 miliardi di dollari nell’importazione di petrolio.
“Le Hawaii con la loro disponibilità di risorse energetiche alternative come il solare, l’eolico, il geotermico e le onde marine, rappresentano il luogo ideale per definire un modello, replicabile in tutti gli Stati Uniti, teso a ridurre la nostra dipendenza dall’importazione di petrolio, a sviluppare un portfolio di energie rinnovabili e a creare un’infrastruttura che stabilizzerà la nostra economia” ha affermato Shai Agassi, Fondatore e CEO di Better Place spiegando che entro 18 mesi saranno introdotti i primi veicoli per passare ad una distribuzione mass-market di auto elettriche nel 2012. Il supporto necessario al progetto sarà fornito dalle Compagnie di Energia Elettrica Hawaiane che con Better Place Hawaii hanno siglato uno storico Memorandum of Understanding (MOU) finalizzato alla realizzazione di punti pubblici di ricarica.