• Articolo , 30 aprile 2010
  • Hedegaard-Zhenhua: il Clima ha bisogno di comunicazione ed azione

  • Continuare ad impegnarsi in favore della lotta al cambiamento climatico aumentando il dialogo e la collaborazione in vista dell’incontro di Cancun. Questo il succo dell’incontro tra il delegato cinese e il commissario europeo per il climate change

(Rinnovabili.it) – La Cina e l’Europa stanno muovendosi verso Cancun, il dialogo è aperto e le intenzioni sembrano serie.
Da una dichiarazione rilasciata a seguito dell’incontro avvenuto a Pechino tra Xie Zhenhua, delegato cinese al cambiamento climatico e Connie Hedegaard, il commissario UE per l’azione climatica, si evince l’intenzione di Cina ed Unione Europea di rispettare il calendario che regola una serie di incontri volti a stabilire strategie congiunte in favore dell’arresto dell’innalzamento della temperatura globale. Per l’occasione è stato addirittura lanciata l’idea di una linea telefonica gratuita preposta a ricevere le telefonate riguardanti idee e necessità su tematiche ambientali.
“La Cina e l’UE stanno apprezzando i reciproci sforzi nel combattere il cambiamento climatico e vogliono ribadire il supporto all’Accordo di Copenhagen nonché la promozione del consenso politico ottenuto proprio in sede di accordo”, è stato ribadito aggiungendo che le parti continueranno a cooperare sotto l’egida della Convenzione Quadro dell’Onu sui cambiamenti climatici con lo scopo di perseguire significativi obiettivi in vista e in occasione dell’incontro di Cancun.
“Penso che (la Cina e l’UE) abbiano ormai stretti contatti, ma siamo solo all’inizio di un vero partenariato”, ha detto Günther Oettinger, il commissario Ue per l’energia commentando la cooperazione UE-Cina intenzionata a combattere il riscaldamento globale.
“Abbiamo molto da fare, nella ricerca, nella scienza, nella cooperazione per le nuove generazioni di centrali energetiche” ha infine concluso.