• Articolo , 13 giugno 2008
  • I giapponesi inventano l’auto ad acqua?

  • Il caro benzina è sempre più un problema. E allora i giapponesi s’inventano l’auto ad acqua: con un litro di qualsiasi tipo di acqua, il motore funzionerebbe per un’ora

Una delle leggende metropolitane, l’auto che cammina con l’acqua al posto della benzina, da ieri potrebbe non essere più tale. Infatti proprio ieri una ditta giapponese ha presentato un’auto, a energia elettrica e amica dell’ambiente, che per funzionare ha bisogno di sola acqua.
La Genepax, questo è il nome dell’azienda, ha quindi presentato l’automobile-prototipo ad Osaka, spiegando che un litro di qualsiasi tipo di acqua – piovana, fluviale o marina – serve a far girare il motore per circa un’ora a una velocità di 80 km/h.
“La macchina continuerà a camminare finché avete una bottiglia d’acqua da riempire di tanto in tanto – ha dichiarato Kiyoshi Hirasawa, l’AD di Genepax e poi ha aggiunto – Non c’è bisogno di costruire un’infrastruttura per ricaricare le batterie, come avviene di solito per la maggior parte delle auto elettriche”.
Il motore funzionerà grazie ad un generatore che convertirà in energia elettrica l’acqua versata nella tanica, posizionata sulla parte posteriore dell’auto, secondo quanto ha accennato Hirasawa. E per la commercializzazione? La Genepax ha assicurato di aver appena fatto domanda per il brevetto e auspica di poter collaborare al più presto con le case automobilistiche nipponiche.