• Articolo , 19 ottobre 2010
  • I giovedi’ dell’ambiente: iniziativa promossa da Universita’, Polizia provinciale e Arpa di Ferrara

  • Organizzati da Universita’ di Ferrara, Polizia provinciale e Arpa, ‘I giovedi’ dell’Ambiente’ vogliono essere un momento d’incontro, confronto e di divulgazione, sull’importanza di preservare e difendere il delicato ecosistema ferrarese. ‘Conoscere le regole per capire – precisa il comandante della Polizia provinciale Claudio Castagnoli – che non è sempre facile ed immediato il percorso che […]

Organizzati da Universita’ di Ferrara, Polizia provinciale e Arpa, ‘I giovedi’ dell’Ambiente’ vogliono essere un momento d’incontro, confronto e di divulgazione, sull’importanza di preservare e difendere il delicato ecosistema ferrarese.
‘Conoscere le regole per capire – precisa il comandante della Polizia provinciale Claudio Castagnoli – che non è sempre facile ed immediato il percorso che porta dalla scoperta di un rifiuto abbandonato, fino alla fase conclusiva di bonifica, è uno degli obiettivi di fondo di questa iniziativa, che è il risultato di un’importante collaborazione tra istituzioni’.
Le risorse necessarie per bonificare un’area, la maturazione della consapevolezza dell’importanza di ciascuno, a partire dai comportamenti, per la tutela del territorio e altre tematiche di carattere ambientale, saranno al centro dei tre giovedì che si succederanno dal 21 ottobre al 4 novembre, tutti dalle 20,45 alle 23 nell’aula 9 della facoltà di Giurisprudenza di Ferrara (ingresso da via Guarini, 7).
Primo appuntamento, dunque, giovedì 21 ottobre. Marco Magri, docente di Diritto all’Università di Ferrara, interverrà su: “Sviluppo sostenibile: storia e funzioni del diritto in campo ambientale”. L’agente capo di Polizia provinciale Francesca Curzola parlerà di seguito delle “Realtà ambientali del Ferrarese rappresentate sulla cartografia. ‘Ecouniamoci’ per un cittadino protagonista nella tutela del territorio” e, infine, il naturalista Michele Zanetti porterà l’attenzione sull’”Ambiente come dialogo tra uomo e natura: l’ecosistema delle zone umide e il bosco igrofilo”.
Il giovedi’ seguente, 28 ottobre, sara’ messa sotto la lente d’ingrandimento “La nozione di rifiuto. Le sanzioni per l’abbandono e il deposito incontrollato”, dal professor Marco Magri. Michela Mascis di Arpa Ferrara consiglierà “Cosa fare quando si vede un inquinamento, a chi e come segnalarlo. Problematiche ed aspetti procedurali”, partendo dall’esempio dell’episodio dell’inquinamento da idrocarburi nel fiume Lambro. Chiuderà la serata Leonardo Malatesta di Ato (Agenzia d’ambito), che interverrà sulla “Gestione dei rifiuti contenenti amianto, raccolta differenziata”.
Terminerà il ciclo di incontri l’appuntamento di giovedì 4 novembre, nel corso del quale il professor Magri parlerà de “L’inquinamento dei suoli e la bonifica dei siti inquinati”, Igor Villani, dell’ufficio Bonifiche della Provincia, e Fabrizio Cacciari, di Arpa Ferrara, tratteranno degli “Aspetti amministrativi e tecnici delle procedure di bonifica dei siti contaminati”, con l’illustrazione di un caso pratico. Chiuderà il comandante della Polizia provinciale di Ferrara, Claudio Castagnoli, con un intervento sulla “Polizia giudiziaria in campo ambientale, casi pratici e ruolo del volontariato”.
All’iniziativa partecipano la sezione del Cai (Club alpino italiano) e le Guardie ecologiche volontarie di Ferrara.
Per informazioni: www.unife.it/evento/ambiente , mentre per iscriversi non sono previsti moduli, in linea con il rispetto per l’ambiente che anima l’iniziativa, ma basta farlo in forma digitale sul sito: www.unife.it/evento/ambiente/scheda-iscrizione .