• Articolo , 5 marzo 2007
  • I manager italiani puntano a rinnovabili e efficienza energetica

  • Per migliorare la competitività e le condizioni della comunità i top manager italiani si sono dimostrati i più sensibili d’Europa alle problematiche ambientali e a quelle delle energie rinnovabili

La sedicesima edizione dell’UPS, Europe Business Monitor, fornisce una fotografia dei top manager europei. Sono stati chiamati ad esprimere le proprie opinioni 1.450 top manager di sette Paesi europei, su molti temi intorno al mondo del business in Europa. Avere un vantaggio nella competizione e contribuire a migliorare le condizioni della comunità, questo vedono i top manager in Italia circa la Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR). Per la maggior parte dei loro colleghi in Europa, il principale motore del CSR è invece l’immagine aziendale. In Italia, il migliorare l’immagine aziendale figura solo al quarto posto e vedere il CSR come mezzo per attirare e mantenere personale qualificato ha solo il 29% delle risposte. Il manager chiede alla nostra politica una maggiore attenzione per l’ambiente e vede nelle fonti rinnovabili e nel risparmio il futuro energetico dell’Europa. Per il 48% del campione del nostro paese la CSR serve molto per guadagnare un vantaggio nella competizione con altre aziende mentre il 46% è spinto dal desiderio di contribuire in modo positivo alla comunità. (fonte Agi)