• Articolo , 29 giugno 2010
  • I moduli di Canadian Solar installati presso l’aeroporto internazionale di San Jose

  • Canadian Solar (Nasdaq: CSIQ), uno dei principali produttori a livello mondiale di moduli fotovoltaici, e Mineta San Jose International Airport (SJC) annunciano il completamento della copertura fotovoltaica da 1,12 MW del parcheggio pubblico e centro di noleggio auto dell’aeroporto californiano distribuito su sette piani e in grado di offrire 3.350 posti. L’impatto ambientale dell’impianto, destinato […]

Canadian Solar (Nasdaq: CSIQ), uno dei principali produttori a livello mondiale di moduli fotovoltaici, e Mineta San Jose International Airport (SJC) annunciano il completamento della copertura fotovoltaica da 1,12 MW del parcheggio pubblico e centro di noleggio auto dell’aeroporto californiano distribuito su sette piani e in grado di offrire 3.350 posti. L’impatto ambientale dell’impianto, destinato alla produzione elettrica, contribuirà a eliminare i gas di scarico prodotti da 235 veicoli, permetterà di ridurre la stessa quantità di CO2 assorbita da 6.422 alberi in un anno e diminuirà di 1.284 tonnellate le emissioni anidride carbonica.

La nuova installazione, realizzata con i moduli solari Canadian Solar e sviluppata in collaborazione con Rosendin Electric Inc, rientra nell’iniziativa SJC Terminal Area Improvement Program, un progetto del valore complessivo di 1,3 miliardi di dollari destinato a rinnovare le strutture e i terminal dell’intera area. Il sistema prevede un output annuo pari a 1.713.000 kWh e una quantità di energia sufficiente a coprire il 20% almeno del fabbisogno energetico dell’intero sito.

“Questa iniziativa unisce due leader nell’adozione dei sistemi solari, SJC e Canadian Solar. Siamo quindi orgogliosi che i nostri moduli ad alta efficienza siano stati selezionati per un progetto di tale portata che a sua volta fa parte di un più esteso e complesso programma di modernizzazione dell’intera area aeroportuale. Un’installazione che per noi ha grande importanza e che supporta la nostra strategia di ampliamento in tutti gli Stati Uniti” afferma Mike Miskovsky, U.S. General Manager di Canadian Solar Inc.

Composto da 4.680 moduli monocristallini CS5P di Canadian Solar e con un’estensione di circa 14.000 m2, l’installazione fotovoltaica di San Jose rappresenta il progetto solare più esteso mai realizzato nella città californiana, oltre che uno dei maggiori degli Stati Uniti nel settore aeroportuale.

La serie di moduli CS prodotta da Canadian Solar ha registrato performance eccellenti conquistando i vertici della classifica dei valori PV USA (o PTC). I test PTC si stanno rapidamente affermando come standard universalmente accettati e riconosciuti per la misurazione dei livelli di elettricità e delle prestazioni, prodotti da un modulo in condizioni reali. Le soluzioni dell’azienda canadese garantiscono elevati rendimenti e prestazioni a lungo termine, unitamente a efficienza e affidabilità superiori, nel rispetto dei più severi standard mondiali.

“San Jose è una città all’avanguardia in quanto a sostenibilità dei progetti e delle attività aeroportuali”, spiega Bill Sherry, Director of Aviation di SJC. “Sappiamo che la nostra comunità, le compagnie aeree, i locatari e i passeggeri ci chiedono di essere il più possibile efficienti sul fronte dei costi e dell’energia, e questo progetto rappresenta un importante passo avanti verso il raggiungimento di questo obiettivo”.

Al successo dell’installazione ha contribuito anche Rosendin Electric Inc. provider di infrastrutture di comunicazione, energia e progettazione elettrica di totale proprietà dei dipendenti con sede a San Jose, che si posiziona fra i cinque maggiori appaltatori del settore elettrico negli Stati Uniti. In partnership con Hensel Phelps Construction Co., capocommessa del progetto, Rosendin ha progettato e installato la struttura a tetto per SJC in brevissimo tempo grazie ai moduli solari Canadian Solar.

Il sistema elettrico solare di SJC sarà pienamente operativo da giugno 2010 in concomitanza con l’inaugurazione del nuovo Terminal B e del centro di noleggio auto. Quest’ultimo costituisce un vero e proprio progetto pionieristico in termini di strutture di parcheggio; al suo interno sono infatti presenti stazioni di rifornimento e autolavaggi, oltre a un business center. In questo modo l’impianto QTA permette alle società di noleggio di preparare i veicoli senza dover uscire dal garage, riducendo il numero di veicoli che circolano su strada, abbattendo i consumi di carburante e diminuendo le emissioni inquinanti.