• Articolo , 15 marzo 2011
  • I vincitori del Premio BioEnergy Italy Best Practices

  • Oggi in Italia il settore dell’energia da fonti rinnovabili è ancora sottodimensionato nonostante le enormi potenzialità del nostro Paese in termini di risorse sfruttabili in questo senso.Basti pensare ai milioni di tonnellate di deiezioni dei nostri allevamenti bovini e suini, vero e proprio “carburante” per gli impianti di biogas, o più semplicemente al nostro clima […]

Oggi in Italia il settore dell’energia da fonti rinnovabili è ancora sottodimensionato nonostante le enormi potenzialità del nostro Paese in termini di risorse sfruttabili in questo senso.Basti pensare ai milioni di tonnellate di deiezioni dei nostri allevamenti bovini e suini, vero e proprio “carburante” per gli impianti di biogas, o più semplicemente al nostro clima e a quanto una risorsa disponibile come il sole possa essere utilizzata dagli impianti fotovoltaici.Abbiamo quindi grandi opportunità in questo settore, e le imprese italiane devono imparare a sfruttarle. Non solo per gli indiscutibili vantaggi ambientali ed energetici, ma anche perché la produzione di energia da fonti rinnovabili è un business che ha ancora ampi margini di sviluppo. E in questo momento, in cui ancora la crisi economica si sta facendo sentire, è fondamentale per le nostre imprese trovare nuove soluzioni per produrre reddito.Questo ci ha spinto ad istituire il Premio BioEnergy Italy Best Practices, per fare in modo che funga da stimolo per le aziende agricole, le amministrazioni territoriali e le industrie alimentari affinché riflettano sulle opportunità e i vantaggi della produzione di energia pulita.Vogliamo che tutti coloro che stanno pensando di entrare in questo settore possano toccare con mano le tecnologie, le soluzioni, e soprattutto i risultati dei diversi sistemi; solo così, con una guida utile, pratica e competente si può pensare di ottenere successi concreti.Qua presentiamo quelle che abbiamo ritenuto essere le migliori realizzazioni sul territorio nazionale per rispetto dell’uso del suolo e delle risorse naturali, dell’efficienza energetica e degli interessi delle comunità locali.Mi auguro che la sezione espositiva e il ricco programma di seminari e workshop proposta da BioEnergy Italy, e il Premio BioEnergy Italy Best Practices, possano dare un contributo concreto allo sviluppo del settore nel nostro Paese. Antonio Piva(Presidente di CremonaFiere)

*_Elenco vincitori premio Bioenergy Best Practices 2011_*

*AZIENDE FILIERA BIOGAS*
1. TENUTA LA FALCHETTA – Azienda agricola Riccardo FerreroS.Carlo Cavanese (TO)
2. Cooperativa Agricola SperanzaVinovo (TO)
3. AGRI FLOOR di Cerantola Paolo & CTezze sul Brenta ( VI)
4. PIZZAMIGLIO FRATELLI SOCIETA’ AGRICOLA S.S.Soresina (CR)

*AZIENDE FILIERA LEGNO*
1. Cantine Giorgio Lungarotti srlTorgiano (PG)
2. Azienda Agricola F.lli TravagliniGreve in Chianti (FI)3. La Poderina Toscana – Azienda Biologica ad Energia RinnovabileMontegiovi (GR)
4. Cascina MeardiTortona (AL)

*AZIENDE FILIERA OLIO*
1. Komaros Agroenergie SrlOsimo (AN)

*ENTI LOCALI*
1. Acea Pinerolese Industriale spa – Pinerolo (TO)
2. Comune di San Romano in Garfagnana (LU)
3. Comune di Calenzano (FI)
4. Comune di Farini (PC)Menzione speciale al Comune di Pianengo (CR)