• Articolo , 7 gennaio 2010
  • Iberdrola a capo di un mega progetto sull’energia marina

  • Un totale di 20 società e 25 centri di ricerca prenderà parte, nei prossimi tre anni, alla più grande iniziativa a livello mondiale di R&S sull’energia rinnovabile di onde e correnti

(Rinnovabili.it) – Venti società spagnole e 25 centri di ricerca coinvolti. Ben 30 milioni di euro di budget finanziario per i prossimi tre anni. I primi numeri di Ocen Lider già promettono bene: si tratta del consorzio guidato dall’iberica Iberdrola che darà via ad un mega progetto di ricerca e sviluppo nel settore dell’energia marina.
L’obiettivo del triennio di lavoro che aspetta i partner coinvolti sarà quello di sviluppare le tecnologie necessarie alla realizzazione di impianti integrati alla rete che siano capaci di sfruttare con la massima efficienza l’energia connessa ad onde, maree e correnti. Ocean Lider ha già ricevuto 15 milioni di euro di sovvenzione da parte del centro nazionale per lo sviluppo di Tecnologia Industriale (CDTI) e dal Fondo degli enti locali per gli investimenti del governo spagnolo (il cosiddetto piano-E), assieme al pieno supporto del Ministero della Scienza e l’Innovazione.
Se le previsioni saranno rispettate – spiega una nota stampa dell’utility iberica -, i risultati del progetto Ocean Lider avranno un significativo impatto economico, sociale e ambientale consentendo alla Spagna di rimanere leader mondiale delle energie rinnovabili e nel contempo aiutando il paese a generare posti di lavoro qualificati e di lotta al cambiamento climatico.
Ma obiettivo è anche rendere questo tipo di tecnologie mature al pari delle altre rinnovabili e dare un nuovo impulso allo sviluppo di settore, magari proprio combinandole con fonti energetiche più avanzate, come l’eolico offshore.