• Articolo , 9 marzo 2011
  • Iberdrola Renovables lancia Andévalo (Huelva), la più grande installazione eolica d’Europa

  • Il Presidente della Junta de Andalucía, José Antonio Grinan, e il presidente di Iberdrola Renovables, Ignacio Galán, oggi hanno presieduto alla cerimonia di apertura del complesso Andévalo (Huelva), l’installazione di energie rinnovabili più grande di tutta l’Europa continentale . Durante la cerimonia di apertura, Galan ha dichiarato “Con la cerimonia di oggi in provincia di […]

Il Presidente della Junta de Andalucía, José Antonio Grinan, e il presidente di Iberdrola Renovables, Ignacio Galán, oggi hanno presieduto alla cerimonia di apertura del complesso Andévalo (Huelva), l’installazione di energie rinnovabili più grande di tutta l’Europa continentale .

Durante la cerimonia di apertura, Galan ha dichiarato “Con la cerimonia di oggi in provincia di Huelva, esprimiamo ancora una volta il nostro storico impegno nella diffusione dell’energia pulita e il nostro impegno nelle terre dell’Andalusia”.

Andévalo, lanciato nel 2010, è situato tra le città di Alosno e San Silvestre Puebla de Guzmán, a sud della provincia di Huelva. La struttura ha una capacità di 292 megawatt (MW) e la produzione annua è pari al consumo di energia elettrica di oltre 140.000 abitazioni ed è in grado di evitare l’emissione in atmosfera di 510.000 tonnellate di CO2.

Andévalo è stato acquisito da parte di Iberdrola dalla “concorrente” Gamesa, secondo l’accordo globale della vendita di centrali eoliche in Andalusia firmato tra le due aziende nel 2005, che prevedeva trasferimenti per una capacità totale di 600 MW.

Il complesso si compone di otto parchi eolici: Majal Alto, 50 MW, i gigli, 48 MW; Il Saucito, 30 MW, segale, 40 MW; Il Tallisca, 40 MW; La Retuerta, 38 MW; Capi di 18 MW, e Valdefuentes di 28 MW. L’intero impianto è stato costruito con la tecnologia Gamesa, in particolare con i modelli G90 e G58 rispettivaente da 2 MW e 0,85 MW ciascuna.

Per evacuare la potenza generata da questi parchi e connettersi al gestore del sistema, Iberdrola Engineering and Construction ha sviluppato per la rete elettrica spagnola una nuova linea di 120 km di lunghezza da La Puebla de Guzman e Guillena (Sevilla). E ‘inoltre prevista la costruzione di una seconda linea che collega Puebla de Guzmán e il Portogallo, che converte il complesso colonico in un punto strategico nelle interconnessioni elettriche tra la Spagna e il paese limitrofo.

Andévalo rappresenta così un grande impulso socio-economico per il territorio, infatti ha già portato alla creazione di 50 posti di lavoro per la gestione e manutenzione dei parchi e una media di oltre 400 persone nella fase di costruzione .

Oggi, in tutta Europa esiste un solo parco eolico più potente di Andévalo: il copmplesso scozzese Whitelee da 322 MW di potenza anch’esso di proprietà di Iberdrola Renovables.