• Articolo , 31 maggio 2010
  • IBM riprogetta i semafori all’insegna dell’eco-mobilità

  • Ridurre le emissioni tramite una guida eco-coscienziosa: per Big Blue tutto ciò passa attraverso una segnaletica intelligente che colloquia con i veicoli e ne arresta il motore quando fermi al rosso

(Rinnovabili.it) – Minori emissioni per il settore dei trasporti sono ottenibili non solo riducendo il parco circolante, ma anche adottando uno stile di guida più verde e votato al risparmio energetico.
Le eco-guide che si sono andate moltiplicando negli ultimi tempi, su tutte quella del Ministero dello Sviluppo Economico, riportano tra i consigli quello di spegnere il motore quando possibile; suggerimento forse scontato, ma che ha dato un’idea a IBM per riprogettare la segnaletica stradale in modo da facilitare il risparmio di carburante per i veicoli e dunque ridurre le emissioni. La società è in fase di deposito di brevetto per un particolare semaforo in grado di ‘colloquiare’ tramite Wi-Fi, rete cellulare, o via satellite con le auto e notificare al motore se arrestarsi o mantenersi acceso.
Il sistema prevede, infatti, di ricevere informazioni da veicoli in attesa durante il rosso, per determinare la consistenza della coda ferma al semaforo e il tempo rimanente prima del verde e valutare quindi lo spegnimento delle macchine. Si tratterebbe di una soluzione non solo nei confronti degli sprechi di carburante ma anche per l’ottimizzazione della circolazione.
Nel modello proposto dalla società ovviamente la tecnologia sarà messa a disposizione come un “servizio” a cui i conducenti potranno aderire previa iscrizione.