• Articolo , 3 giugno 2011
  • Il cambiamento climatico e le metropoli

  • Perché le strategie che le grandi città mettono in atto per ostacolare il cambiamento climatico favoriscono le imprese

(Rinnovabili.it) – Da New York a Mosca, le grandi città del mondo stanno contrastando il cambiamento climatico in vari modi. I dettagli di questa sfida sono stati illustrati dal Climate Action in Megacities, il report presentato ieri dal *C40 Cities Climate Leadership Group* che spiega in che modo le azioni “verdi” messe in pratica dalle città tornino utili anche alle imprese, attraverso benefiche reazioni a catena.
Per quanto riguarda l’edilizia, le città intendono migliorare le performance energetiche degli edifici attraverso la definizione di performance di riferimento per gli edifici commerciali, di un certificato di prestazione energetica, di standard edilizi e di incentivi nel caso di modifiche tese a migliorare la struttura dell’edificio stesso. Sul piano dei rifiuti, invece, oltre a evidenziare un’azione comune mirata alla riduzione della spazzatura, il report riferisce anche di un ampliamento delle strutture e degli impianti per il riciclaggio e il compostaggio. Ottimo anche il trattamento riservato agli amanti della bicicletta: le circa 76 azioni messe in atto dalle città, tra la costruzione di parcheggi o l’ampliamento delle piste ciclabili, renderebbero più facile il raggiungimento del posto di lavoro per i dipendenti. Gli impatti dei cambiamenti climatici, invece, potrebbero incidere sulla capacità operativa delle imprese: eventi come fluttuazioni della temperatura, precipitazioni intense o inondazioni devono essere non solo strategicamente gestiti per limitarne le conseguenze, ma anche prevenuti.