• Articolo , 3 ottobre 2008
  • Il Comune di Vitorchiano si converte agli impianti eolici

  • Nel Consiglio Comunale svoltosi il 30 settembre scorso maggioranza e opposizione si sono schierati a favore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. E’ il sindaco Gemini Ciancolini a prendere la parola e illustrare il nuovo provvedimento, “ Il progetto nasce da una convenzione stipulata con Enel Produzione S.p.A la quale effettuerà in uno studio […]

Nel Consiglio Comunale svoltosi il 30 settembre scorso maggioranza e opposizione si sono schierati a favore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. E’ il sindaco Gemini Ciancolini a prendere la parola e illustrare il nuovo provvedimento, “ Il progetto nasce da una convenzione stipulata con Enel Produzione S.p.A la quale effettuerà in uno studio preliminare del territorio installando delle stazioni anemometriche che permetteranno di verificare le caratteristiche della forza del vento tra cui la velocità, la direzione,la pressione atmosferica e la potenza, parametri fondamentali per la successiva conversione in energia elettrica”. Si presume una fase di studio della durata di un anno. I vantaggi sono molteplici sia in termini di costi che d’impatto ambientale, infatti un impianto eolico costa meno della metà dell’omonimo fotovoltaico, in un anno si ipotizza una produzione energetica continua intorno ai 10 MW. Il secondo obiettivo è ridurre l’emissione di CO2 in atmosfera, ogni kW prodotto si risparmiano 7 grammi di CO2, si potrebbe arrivare ad una creazione di energia pari a 15600 tonnellate di CO2 risparmiate. I tempi di realizzazione dell’impianto sono mediamente brevi, si aggirano sui tre anni e le zone soggette alla fase di studio saranno le località “Piano” e “Monte Piombone” considerate dai tecnici e dagli ingegneri (tra cui l’ing. Francesco Ragni ndr) di Enel Produzione S.p.A promettenti e remunerative. Nonostante le lungaggini burocratiche, la precedente finanziaria Prodi ha promosso numerosi incentivi a favore dell’eolico e dell’efficienza energetica che prevedono numerosi sgravi fiscali anche per le amministrazioni pubbliche. “Lo scopo principale – spiega il Sindaco – è riuscire ad essere autosufficienti, grazie al binomio eolico e fotovoltaico (stipulata una convenzione con i privati per l’acquisizione di 2 ettari) che garantiranno a Vitorchiano e ai suoi abitanti un congruo risparmio energetico e maggiore tutela dell’ambiente, allineandosi alle direttive del Protocollo di Kyoto”. Ancora una volta Vitorchiano dimostra di essere un paese all’avanguardia, con una politica diligente vicina a temi sensibili, tra cui il rispetto dell’ambiente e il principio di economicità. Nella stessa seduta il Consiglio Comunale ha approvato in larga maggioranza la ricognizione sullo stato di attuazione del programma – art. 193 D. Lgs 267/2000 entro il termine di legge stabilito. Contestualmente i presenti hanno provveduto a nominare Fabio Lorenzoni, primo dei non eletti, nuovo Consigliere in sostituzione del dimissionario Claudio Centola.