• Articolo , 7 luglio 2009
  • Il dirigibile solare Nephelios tenta la traversata della Manica

  • La tradizione si rinnova. Nasce dalle menti di giovani studenti francesi l’aerostato a elio fotovoltaico

(Rinnovabili.it) – Nome di battesimo “Projet Sol’R”:http://www.projetsolr.com/english/. Obiettivo, contribuire a sviluppare una mobilità aerea pulita. Si tratta del progetto di un team di studenti universitari francesi guidati dall’INSA di Lione e dall’ESSEC Business School che, dopo un anno e mezzo di lavoro, si stanno, preparando a tenere a battesimo Nephelios, dirigibile a elio rivestito da moduli fotovoltaici flessibili. Se i primi test daranno esiti positivi, spiegano gli inventori, entro la fine dell’estate l’aerostato tenterà la traversata aerea del Canale della Manica, ovviamente a zero emissioni.
Il dirigibile, lungo 22 metri e di 5,5 m di diametro, è stato realizzato in alluminio, naylon e polietilene e rivestito nella sua parte superiore di celle solari in CIGS da 2,4 kW.
“Al momento abbiamo un motore elettrico sorprendentemente piccolo che mette in moto due grandi eliche rosse assicurando una velocità di crociera di 40 km/h”, ha spiegato durante un’intervista Felix Hildenbrand, una delle persone coinvolte nell’impresa che si è avvalsa anche del lavoro di studenti delle scuole superiori. Giovani menti ma capaci di realizzare un lavoro degno di nota, come ha dimostrato il successo riscosso al Paris Air Show di Le Bourget. “E’ stata una buona occasione per presentare il nostro progetto”, ha detto Hildenbrand. “Siamo entrati in contatto con molte persone interessanti, come alcuni veterani del volo che si sono addirittura congratulati con noi per lo sforzo dimostrato di far risorgere i dirigibili”.