• Articolo , 3 dicembre 2009
  • Il DOE aiuta 32 compagnie a risparmiare energia

  • Il Dipartimento dell’Energia statunitense fornirà assistenza tecnica e risorse alle imprese che si impegneranno a ridurre la propria intensità energetica del 25 per cento entro il 2020

(Rinnovabili.it) – “Risparmia energia ora”. Non poteva esserci nome più esplicito per un programma come quello lanciato dal Dipartimento dell’Energia americano che mira ad aiutare le industrie nella riduzione della propria intensità energetica.
Ad annunciarlo alla stampa il segretario del Doe, Steven Chu, che ha dato il benvenuto alle prime 32 società, del calibro di Intel, Nissan e Volvo, aderenti all’iniziativa rappresentanti un ampio spettro del settore industriale degli Stati Uniti. L’Energy Save Now ® LEADER Program (questo il nome completo) nel concreto fornirà l’assistenza tecnica necessaria e risorse per le imprese che i miglioramenti impegno importante in termini di efficienza energetica industriale.
L’impegno firmato dalle prime compagnie è assolutamente volontario e prevede la riduzione del 25% dell’energia normalmente impiegata nei processi industriali, e non solo, nel corso dei prossimi dieci anni.
Una mossa a cui l’Amministrazione tiene in particolar modo dal momento che il settore industriale degli Stati Uniti conta oltre 18 milioni di posti di lavoro e ad esso è da riferire quasi il 30 per cento dell’energia utilizzata a livello nazionale e il 27 per cento delle emissioni di carbonio del Paese. Alle aziende firmatarie nei prossimi 12 mesi il compito di istituire linee di base per il proprio impiego dell’energia, sviluppando un piano di gestione energetica, che raggiunga la meta designata.