• Articolo , 9 dicembre 2010
  • Il DOE spinge per le rinnovabili americane nel mondo

  • Il Dipartimento dell’Energia statunitense ha lanciato importanti collaborazioni, fra sette delle agenzie federali, con l’obiettivo di promuovere l’esportazione, nei prossimi anni, le tecnologie rinnovabili e di efficienza energetica made in USA.

(Rinnovabili.it) – Nell’intento di promuovere le energie rinnovabili e iniziative per l’esportazione di efficienza energetica, il DOE ha stretto nei giorni scorsi importanti relazioni con sette agenzie governative degli Stati Uniti. In collaborazione con il Dipartimento del Commercio, il Dipartimento dell’Energia co-presieduto dal Trade Promotion Coordinating Committee Working Group delle agenzie federali, il DOE investirà nelle ricerche di mercato finalizzate alla scoperta di risorse per la promozione commerciale del settore. Inoltre, il Dipartimento mira all’identificazione di quei prodotti di efficienza energetica, made in USA, che possano essere competitivi nei mercati globali. In fase di valutazione inoltre la creazione di una guida alle tecnologie e servizi, dai fornitori americani, rivolta agli acqurenti stranieri. Al fine di soddisfare gli obiettivi del National Export Initiative e del Presidente Obama, di rendere gli Stati Uniti il primo esportatore di tecnologie pulite, l’iniziativa mira a favorire, attraverso l’attuazione di 23 azioni tra agenzie, un significativo incremento delle rinnovabili e dell’efficienza energetica nei prossimi 5 anni. “L’espansione delle esportazioni statunitensi di tecnologia pulita è un passo fondamentale per garantire la competitività economica americana negli anni a venire”, ha detto il Segretario dell’Energia Steven Chu. “Le iniziative annunciate oggi ci forniranno una migliore comprensione del mercato globale dell’energia pulita e contribuiranno a sviluppare le esportazioni degli Stati Uniti.”