• Articolo , 14 ottobre 2009
  • Il Festival del film di Roma fa risparmiare 1 milione di CO2

  • Nel corso della manifestazione, si darà ampio spazio alle tematiche ambientali, oltre che voce ad artisti e personaggi di spicco, al fine di sensibilizzare verso una concreta coscienza sostenibile.

(Rinnovabili.it) – Grazie al contributo dell’Assessorato all’Ambiente e alla Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio, l’Assessorato alle Politiche del Territorio e Tutela Ambientale della Provincia di Roma e la Cooperativa Florovivaistica del Lazio, verrà inaugurata, ufficialmente il 15 di Ottobre, la quarta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma.
All’interno della manifestazione, che ha largamente evidenziato l’intenzione da parte degli organizzatori di voler partecipare ai temi del risparmio energetico aderendo inoltre al progetto di Life Gate, la sezione “Occhio sul Mondo” si rivolgerà ai problemi del global warming e delle relative emergenze ambientali attraverso il contributo prezioso di esperti del settore, ambientalisti, artisti e voci di primo piano del mondo della moda e dello sport. Questi, garzie al loro carisma mediatico, avranno possibilità di influenzare ampiamente verso scelte consapevoli, ‘ecologicamente’ parlando.
Samsung Electronics Italia, sponsor autorizzato dell’evento, grazie al suo sotegno, ha contribuito alla realizzazione della riforestazione, tramite l’interramento di 500 alberi di una zona verde della Valle dell’Aniene, per una superficie complessiva di 25.000 metri quadri.
L’iniziativa “Impatto Zero”, che favorirà un risparmio per l’ambiente di oltre un milione di tonnellate di diossido di carbonio, prevede inoltre il “reinserimento verde” di una porzione di superficie della Costa Rica, che sommata con quella della Riserva nella città capitolina, raggiungerà 244.000 mq di territorio.