• Articolo , 3 giugno 2009
  • Il fotovoltaico italiano potrebbe rallentare nel 2009

  • Dal 2007 a oggi il fotovoltaico ha subito un intenso sviluppo che sembra destinato a rallentare. Lo ha dichiarato il presidente del Gifi, Gert Gremes

(Rinnovabili.it) – Dopo due anni di intenso sviluppo, il settore del fotovoltaico potrebbe subire un rallentamento nel 2009. Lo ha affermato Gert Gremes, presidente della Gifi (Gruppo imprese fotovoltaico italiane). La capacità fotovoltaica della nostra penisola nel 2007 risultava di 22 MW, grazie agli incentivi varati dal Governo, è oggi ormai pari a circa 450 MW.
La Gifi presume che la capacità complessiva possa arrivare fino a 600-650 MW entro la fine dell’anno.
”Ritengo che nel 2009 non avremo lo stesso trend di crescita degli ultimi 2 anni – ha affermato Gert Gremes – Il settore è stato colpito negli ultimi sei mesi, dai ritardi delle banche nell’erogare i fondi necessari per le nuove istallazioni. Inoltre a questo si è aggiunto un inverno particolarmente rigido che ha impedito l’istallazione di impianti ”green field” e moduli roof-top, tanto che solo 10MW sono stati connessi nei primi 4 mesi dell’anno. Solo un nuovo piano di incentivi, che si attende vada a sostituire il precedente, raggiunti i 1.200 MW, – ha infine concluso il presidente – dovrebbe favorire un graduale rimborso agli investitori, senza però fissare un tetto ai fondi”.