• Articolo , 4 aprile 2008
  • Il fotovoltaico sul tetto che scotta

  • Il fotovoltaico conquista l’impresa. A San Clemente Idea Energia e Silas hanno appena inaugurato un impianto fotovoltaico da 46.92 kWp, installato sul tetto del capannone di ACR, azienda di infissi in legno da sempre attenta all’ecologia, preso in locazione. L’impianto è il primo realizzato nell’area produttiva di San Clemente. Composto da 276 pannelli in silicio […]

Il fotovoltaico conquista l’impresa. A San Clemente Idea Energia e Silas hanno appena inaugurato un impianto fotovoltaico da 46.92 kWp, installato sul tetto del capannone di ACR, azienda di infissi in legno da sempre attenta all’ecologia, preso in locazione. L’impianto è il primo realizzato nell’area produttiva di San Clemente. Composto da 276 pannelli in silicio monocristallino (facilmente riciclabile), crea un benefico ritorno per l’ambiente: la produzione sarà di circa 56.000 kWh ogni anno, con una riduzione di anidride carbonica (CO2) pari a ben 39.413 kg. La durata utile di un impianto fotovoltaico è fra i 30 ed i 40 anni: i benefici ambientali ammontano ad un risparmio relativo all’immissione di CO2 pari ad almeno 1182 tonnellate. Come avere un bosco di 263 grandi alberi… sul tetto. L’installazione è stata eseguita da Silas, che ha curato il montaggio nei singoli dettagli per ottenere la totale integrazione architettonica. Dopo la “residenza a reddito” di S.Aquilina, che garantisce 1200 euro al mese per vent’anni con la vendita all’Enel dell’energia elettrica prodotta dal suo impianto fotovoltaico, Silas scommette nuovamente sull’energia “pulita” e la sua redditività. Quella di adoperare le grandi superfici di copertura degli edifici industriali nella zona di San Clemente per installare impianti fotovoltaici è un’idea luminosa e tutta riminese: la progettazione dell’impianto è stata eseguita dall’Arch. Andrea Docci, quella elettrica dallo studio Orsini-Barbieri, e la sicurezza dallo studio Skema progetti, tutti di Rimini. Idea Energia, proprietaria dell’impianto, ha contratti per più di 300 installazioni in tutta Italia e ad oggi ha già progettato 25 MWp, di cui una parte già in fase di realizzazione. L’Amministratore unico Daniele Docci spiega che, grazie ad importanti accordi con investitori internazionali, i progetti finanziabili saranno molto numerosi, con un obiettivo di 185 MWp nei prossimi 5 anni. I vantaggi sono chiari come il sole: il fotovoltaico è una scelta ecologica, rispettosa dell’ambiente, che valorizza con la sua installazione l’edificio industriale, con una positiva ricaduta economica e di immagine per l’azienda che lo sceglie.