• Articolo , 17 giugno 2008
  • Il G8 aTokyo non deciderà sui livelli di emissioni a medio termine

  • Inizia male prima di iniziare il prossimo G8, almeno a sentire le dichiarazioni del primo ministro giapponese, G8 che ormai sembra destinato ad una serie di summit senza accordi, nè soluzioni

E’ quanto sostiene Yasuo Fukuda, primo ministro giapponese, riferendosi al prossimo summit dei capi di stato del G8, in che si svolgerà nella località di Toyako nel nord del paese. Per Fukada questo G8 non sarebbe la sede idonea per impostare degli obiettivi di medio termine in merito alla diminuzione delle emissioni dei gas serra. Infatti, intervenendo ad una tavola rotonda, il primo ministro ha sottolineato che “gli obiettivi di medio termine sono la sfida centrale dei negoziati promossi dalle Nazioni Unite. Quello che è importante – spiega – è che tutte le principali economie partecipino al processo in modo responsabile”. Posizione molto vicina a quella dell’amministrazione Bush, tipica di chi non vuol sentire parlare di target da rispettare, scadenze, penali e vincoli.