• Articolo , 18 gennaio 2008
  • Il Giappone annuncia il suo obiettivo post-Kyoto

  • Il Primo Ministro giapponese Yasuo Fukuda annuncerà presto la cifra-obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera da parte della sua nazione. I dettagli saranno rilevati in occasione del forum economico mondiale a Davos, in svizzera. Il discorso che Fukuda terrà di fronte ad oltre 2500 tra leader politici, esperti economici e personalità del mondo […]

Il Primo Ministro giapponese Yasuo Fukuda annuncerà presto la cifra-obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera da parte della sua nazione. I dettagli saranno rilevati in occasione del forum economico mondiale a Davos, in svizzera. Il discorso che Fukuda terrà di fronte ad oltre 2500 tra leader politici, esperti economici e personalità del mondo culturale di 88 diversi paesi, riguarderà i target post-Kyoto, ovvero dopo il 2012. L’intenzione è di riportare il Giappone in una posizione di guida nella lotta contro il surriscaldamento globale, soprattutto dopo essersi rivelato incapace a rispettarne la quota di riduzione assegnatagli entro il 2012 ed aver appoggiato la posizione americana al vertice di Bali. Inaugurando la presidenza giapponese al G8, Fukuda ha inoltre affermato che si impegnerà in prima persona nel porre la questione climatica al centro delle discussioni tra gli otto paesi più industrializzati. (fonte Ansa)