• Articolo , 23 giugno 2008
  • Il Giappone spinge l’acceleratore sull’energia solare

  • Tokio si prepara a varare un maxipiano di incentivi per l’utilizzo dell’energia solare nelle case, in linea con l’obiettivo di ridurre i gas serra del 60-80% entro il 2050

Il Paese del Sol Levante ha intenzione di rendere effettivo il suo appellativo. A sentire quanto riportato dal quotidiano economico Nikkei il Governo giapponese è pronto, infatti, a varare un piano di incentivi rivolti all’utilizzo dell’energia solare nelle abitazioni e comprendente sgravi fiscali per i produttori di impianti domestici, in modo da tagliarne il costo finale sul mercato di circa la metà e sconti sull’acquisto di apparecchiature pulite. Tutte le misure saranno inserite nella legge finanziaria del prossimo anno fiscale, che inizia il primo aprile 2009. L’iniziativa, di prossima presentazione all’esecutivo, fa parte dell’ambizioso piano che il governo nipponico ha presentato all’inizio del mese di giugno, riguardante la riduzione dei gas effetto serra. Gli obiettivi, annunciati dallo stesso premier Yasuo Fukuda, prevedono l’abbattimento del 60-80% del livello attuale di emissioni in atmosfera entro il 2050, soprattutto in vista dell’aumento del 6,4% registrato nell’anno fiscale 2006 dal 1990. Tokyo, inoltre, conta di riuscire a dotare di impianti ad energia solare almeno il 70% delle nuove abitazioni entro il 2020.