• Articolo , 15 settembre 2010
  • Il Governo del Canada pronto ad investire nel biodiesel

  • L’esecutivo canadese ha annunciato un programma di finanziamento settennale da 14 milioni di dollari a favore della Biocardel Quebec per la produzione di biodiesel a partire da grassi animali e oli alimentari esausti

(Rinnovabili.it) – L’obiettivo è quello di ridurre il tasso di emissioni inquinanti e potenziare lo sviluppo di impianti per la produzione di energia da fonti pulite. Traguardi su cui il Governo canadese sta lavorando ormai da tempo e su cui, negli ultimi tempi, sta cercando di accelerare partendo da un settore specifico: la produzione di biodiesel. L’esecutivo canadese ha annunciato, con un piano settennale, di voler investire in questo comparto grazie ad uno stanziamento di circa 14 milioni di euro a favore della Biocardel Quebec, un impianto di biocarburanti che produce biodiesel e glicerina a Richmond in Quebec, attraverso il suo programma sui biofuel ecoEnergy.
Spiegando i dettagli di questo investimento il ministro per le risorse naturali Christian Paradis ha sottolineato: “Investendo in questo progetto noi stiamo aiutando a creare e a sostenere opportunità lavorative ed economiche in ambito locale, realizzando, allo stesso tempo un ambiente più sano per tutti i canadesi”. L’impianto di Biocardel Quebec userà grassi animali e oli alimentari esausti per la produzione di circa 40 milioni di litri l’anno di biodiesel che verranno poi rivenduti ai produttori di diesel del Quebec e degli Stati Uniti.
“Siamo veramente molto soddisfatti del sostegno che il Governo canadese ci sta concedendo – ha dichiarato Rene Delarus presidente della Biocardel Quebec – Questo contribuirà anche a garantire il futuro della nostra produzione di biodiesel”. L’investimento a cui ha dato il via libera l’esecutivo canadese è parte di un piano di investimenti per i prossimi nove anni da circa 1 miliardo di dollari.