• Articolo , 2 novembre 2009
  • Il Gse “consulente energetico” delle PA

  • Per dare seguito alla Legge Sviluppo 99/09, il Ministro per lo Sviluppo Economico Scajola identifica il Gestore per i Servizi Energetici un’occasione concreta di “energia intelligente”

(Rinnovabili.it) – “Il sistema energetico europeo nei prossimi anni sarà interessato da profonde innovazioni circa l’impatto sull’ambiente e l’approntamento di mercati di dimensione sovranazionali[…] In questa impegnativa trasformazione anche la Pubblica Amministrazione dovrà dare il proprio contributo, sia perché essa rappresenta una importante fetta dei consumi nazionali, sia perché con il proprio comportamento virtuoso essa potrà essere di stimolo per l’intera collettività”. Il discorso di Nando Pasquali, Amministratore Delegato del Gestore Servizi Elettrici, nasce in occasione dell’ “Atto di indirizzo”:http://www.gse.it/GSE%20Informa/Documents/ATTO_INDIRIZZO_GSE_29%20OTTOBRE%202009.pdf emanato dal Ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola nei confronti del Gse con il quale affida allo stesso il ruolo di ‘Consulente energetico’ per la Pubblica Amministrazione. L’atto dà così seguito alla “Legge Sviluppo 99/09”, e che offre la possibilità alle Pubbliche Amministrazioni di richiedere un sostegno dettagliato e specialistico in campo energetico al Gestore.
I servizi specialistici che saranno messi a disposizione riguarderanno la promozione, diffusione e sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e della cogenerazione, così come i relativi meccanismi di incentivazione, e agli aspetti di efficienza energetica, forniti in primis agli Organi Costituzionali, Ministeri, Regioni, Province Autonome e Comuni. Attivare operazioni generali di sensibilizzazione e propaganda per la diffusione delle fonti rinnovabili e dell’uso razionale dell’energia è quanto i servizi mirati del Gse potranno fare per le altre P.A.
Scajola, che ha identificato l’Atto come “un ulteriore passo per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e la diffusione del risparmio energetico anche nell’utenza pubblica”, ha chiarito come le Pubbliche Amministrazioni, ora come non mai, possano approfittare di uno strumento utile quanto strategico come questo per collaborare attivamente al raggiungimento degli obiettivi energetici nazionali, con riferimento all’Europa.
“Il Gse – ha infine aggiunto Pasquali – anche attraverso le altre società del gruppo, Acquirente Unico, Gestore del Mercato Elettrico ed Erse , è pronto a mettere a disposizione le sue competenze specialistiche per favorire il percorso delle Pubbliche Amministrazioni verso un maggior sfruttamento delle fonti rinnovabili e verso l’incremento della efficienza energetica, nella generazione e nell’uso finale”.