• Articolo , 30 giugno 2011
  • Il lato “rosa” dell’architettura sostenibile

  • Torna la Competition che premia con 5mila euro i migliori progetti di giovani donne architetto in tema di recupero edilizio e progettazione sostenibile. Elaborati da consegnare entro il 12 dicembre 2011

(Rinnovabili.it) – In Italia la professione dell’architetto sta diventando sempre più femminile: il 40% degli iscritti all’albo nazionale, un punto percentuale in più rispetto alla media europea. La disparità con i colleghi maschi rimane però a livello d’inserimento nel mercato e di conseguenti guadagni. Per dar voce e spazio all’impegno e alla professionalità di giovani donne torna per il terzo anno consecutivo il *_Concorso Architettura Sostenibile_*; ideata e promossa da ROS, società partecipata da Senaf e Fiera Roma, l’iniziativa premierà con 5mila euro i migliori progetti sostenibili presentati su due categorie: *“Recupero del patrimonio edilizio esistente”* e *“Nuove costruzioni a destinazione pubblica”* – alle quali le candidate potranno iscrivere le loro Tesi di Laurea o Dottorato di Ricerca, purché discussi in data non antecedente al 1° gennaio 2008, presso una Facoltà di Architettura o Ingegneria, e meritevoli di una valutazione non inferiore a 100/110 o equivalente.
La giuria, presieduta dal Prof. Arch. Tommaso Valle, premierà i due progetti migliori caricati sul sito www.expo-edilizia.it entro il 12 dicembre 2011, valutandone il contenuto creativo, tecnologico e di innovazione. La cerimonia di premiazione si terrà nell’ambito della 5a edizione di Expoedilizia (Fiera Roma, 22 – 25 marzo 2012); alle vincitrici verrà offerto un premio in denaro di 2.500 euro ciascuna e l’opportunità di effettuare uno stage, della durata di 6 mesi, presso lo Studio Valle Progettazioni.