• Articolo , 26 novembre 2010
  • Il MinAmbiente invita a presentare progetti d’educazione ambientale e sviluppo sostenibile

  • Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare invita associazioni, fondazioni ed organizzazioni non governative operanti nel settore della tutela ambientale, a presentare progetti, di livello nazionale o interregionale, in materia di educazione ambientale e di promozione dello sviluppo sostenibile. Le tematiche prioritarie dei progetti dovranno riguardare la qualità dell’aria e l’energia […]

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare invita associazioni, fondazioni ed organizzazioni non governative operanti nel settore della tutela ambientale, a presentare progetti, di livello nazionale o interregionale, in materia di educazione ambientale e di promozione dello sviluppo sostenibile.

Le tematiche prioritarie dei progetti dovranno riguardare la qualità dell’aria e l’energia pulita, la valorizzazione della biodiversità, la raccolta differenziata dei rifiuti e lotta alle ecomafie.

Per i tre “Assi” indicati potranno anche essere proposte su scala nazionale buone prassi già sperimentate con successo a livello locale. Saranno, inoltre, valutate positivamente le proposte capaci di tradurre le azioni di monitoraggio in concreti strumenti di sensibilizzazione delle istituzioni locali e dell’opinione pubblica e, in particolare, dei più giovani sulle complesse problematiche ambientali. Per la realizzazione dei progetti, il Ministero mette a disposizione 1.500.000 euro.

Le associazioni o gli enti interessati a presentare proposte progettuali dovranno predisporre, in originale ed in duplice copia conforme all’originale ed eventuale cd-rom, tutta quanta la documentazione che dovrà essere inviata entro e non oltre il giorno 17 dicembre 2010 al seguente indirizzo: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l’Energia – Via Cristoforo Colombo n. 44 – 00147 Roma

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito internet www.miniambiente.it – sezione “Bandi”