• Articolo , 4 marzo 2011
  • Il mondo del design addomestica le turbine eoliche

  • Grazie ai progettisti del NL Architects l’eolico urbano si trasforma in albero hi-tech. Per ogni ramo una turbina verticale in grado di lavorare ad una velocità minima del vento 3,5 m/s

(Rinnovabili.it) – Unire le richieste estetiche alle necessità energetiche in una città potrebbe essere complicato se la tecnologia prescelta è l’eolico. Ma per la squadra olandese di progettisti del NL Architects si è trattato solo dell’ennesima una sfida da vincere. Il risultato è *Power Flower,* un concept che a dispetto del suo nome richiama la forma di un albero, dove ogni ramo costituisce l’asse di una turbina. La squadra ha basato la sua creazione su Eddy, un mini-aerogeneratore ad asse verticale creato da Urban Green Energy in grado di produrre energia anche con poco vento.
I produttori sostengono che il sistema possa essere montata in meno di un’ora ed è sicuro da utilizzare in condizioni di vento fino a 190 km/h. *Power Flower* dispone di una colonna in acciaio cavo con più rami da tre a nove, che “crescono” verso l’alto. Sulla base delle cifre fornite dal fabbricante di Eddy, il team ritiene che una struttura a te rami potrebbe genererebbe oltre 13.000 kWh l’anno, ad una velocità media del vento di 5 metri al secondo e generare un minimo di 42.8 db di rumore a 12 metri al secondo. Per una struttura a 12 turbine con la stessa velocità media del vento la produzione è calcolata in 55.000 kWh annuali.