• Articolo , 9 ottobre 2008
  • Il Regno Unito crea il Ministero dei cambiamenti climatici

  • Il Primo Ministro inglese Gordon Brown in una mossa a sorpresa ha lanciato un nuovo dicastero separato da quello dell’ambiente: quello dell’Energia e dei Cambiamenti climatici

L’annuncio, rilasciato il 3 ottobre dal premier Gordon Brown, fa parte di una più ampia riorganizzazione del governo ed è stato ampiamente elogiato dagli ambientalisti, che sperano che il servizio riesca nel tentativo di unificare la volontà della nazione agli sforzi per ridurre le emissioni di gas serra. Il nuovo Department of Energy and Climate Change (Ministero per l’Energia ed i Cambiamenti climatici), alla cui guida siederà l’ex ministro per l’Ufficio del Gabinetto Ed Miliband, si assumerà la responsabilità per le aree d’azione precedentemente oggetto di due dicasteri differenti: quello per l’Ambiente e gli Affari rurali (DEFRA) e il Department for Business Enterprise & Regulatory Reform (BERR). “L’industria ritiene che un servizio che affronti, allo stesso tempo, il cambiamento climatico ed il rifornimento energetico, sia il modo giusto di procedere se il Regno Unito è davvero intenzionato a raggiungere gli obiettivi prefissi per il 2020 in materia di energia rinnovabile”, ha commentato Adam Bruce, presidente del British Wind Energy Association’s (BWEA).