• Articolo , 15 ottobre 2009
  • Il traghetto a zero emissioni ‘made in Japan’

  • Dopo il treno a batteria arriva dal Sol Levante il progetto del primo battello elettrico ricaricabile il cui prezzo commerciale sarà probabilmente di circa il 60 per cento superiore a quella di un traghetto convenzionale.

(Rinnovabili.it) – Il primo traghetto plug-in al mondo nascerà in Giappone. A svelarne l’intenzione una filiale del gigante navale IHI Corporation, che fiera della sua ultima innovazione volta a ridurre le emissioni di gas serra, concede in anteprima alcuni dettagli del nuovo battello elettrico. Il progetto di base prevede un trenta metri in grado di trasportare circa 800 passeggeri grazie alla propulsione fornita dal suo motore a batterie ricaricabili.
Nel settore dei trasporti navali, piccole imbarcazioni alimentate a batteria, in realtà, non sono una novità, ma come spiega un portavoce della società, in questo caso si tratterebbe di una prima assoluta per tipologia e grandezza del mezzo. “Non emetterebbe biossido di carbonio o ossido di azoto – ha ricordato il portavoce – Il nostro obiettivo è anche quello di tagliare i costi del carburante”. Il prodotto finale dovrebbe essere in grado di percorrere circa 120 chilometri con una carica di sei-otto ore. Per la filiale responsabile del settore innovazione, la IHI Marine United, il lancio sul mercato sarà fissato per il 2015, data in cui è prevedibile siano commercialmente disponibili batterie ricaricabili ad alte prestazioni e a costo inferiori a quelli attuali.