• Articolo , 28 aprile 2010
  • Il treno del futuro? Alimentato con gli scarti di manzo

  • La società americana Amtrak ha studiato un biodiesel di nuova generazione alimentato con i sottoprodotti di animali forniti da un allevatore del Texas. Obiettivo: ridurre le emissioni inquinanti e verificare il possibile impatto sui motori

(Rinnovabili.it) – Una volta sarebbero finiti nella spazzatura, invece da oggi gli scarti di manzo potranno essere utilizzati per alimentare i treni. Un’idea bizzarra ma molto _ecofriendly_ che è già stata messa a punto da una compagnia, la “Amtrak”:http://www.amtrak.com/servlet/ContentServer?pagename=Amtrak/HomePage, che ha inaugurato il suo primo treno alimentato da biodiesel generato dagli scarti di manzo. Grazie a un finanziamento di 274.000 dollari della _Federal Railroad Administration_, la Amtrak ha già messo sui rotaia negli Usa, sulla tratta tra Oklahoma City e Forth Worth, questo particolare treno. Il combustibile usato per far viaggiare i convogli è formato da una miscela composta per l’80% da diesel e per il 20% dall’innovativo biocarburante e consente di ridurre del 10% le emissioni inquinanti.
Secondo la compagnia ferroviaria, inoltre, grazie al biocombustibile generato degli scarti di questi animali, rispetto al tradizionale diesel, sarebbe possibile ridurre del 15% i livelli di particolato e del 20% i solfati nell’aria. Il biodiesel della Amtrak è stato ricavato fruttando gli scarti di animali forniti da un produttore texano e sarà testato a bordo dei treni della compagnia per 12 mesi, durante i quali verranno costantemente rilevati i dati sulle emissioni e sull’impatto del combustibile sulle parti meccaniche dei motori. Sebbene l’innovativo biofuel possa alimentare treni che non hanno necessariamente bisogno di modifiche, le locomotive che lo stanno già usando sono state rifinite istallando nuovi componenti in modo da poter verificare più rapidamente l’impatto del combustibile sul sistema generale di locomozione. E per vincere le diffidenze dei passeggeri la compagnia ha pensato di promuovere, fino al prossimo 28 maggio, il lancio del “combustibile animale” grazie a uno sconto del 50%.