• Articolo , 22 febbraio 2010
  • Il Trentino a Londra per Ecobuild

  • Dopo il successo di Made Expo a Milano – 10 mila visitatori in quattro giorni allo stand dedicato alle costruzioni in legno – il sistema trentino si appresta ad oltrepassare la Manica. Da 2 al 4 marzo sarà infatti presente al centro espositivo di Earl’s Court, a Londra, dove si terrà Ecobuild 2010, tra i […]

Dopo il successo di Made Expo a Milano – 10 mila visitatori in quattro giorni allo stand dedicato alle costruzioni in legno – il sistema trentino si appresta ad oltrepassare la Manica. Da 2 al 4 marzo sarà infatti presente al centro espositivo di Earl’s Court, a Londra, dove si terrà Ecobuild 2010, tra i più importanti eventi mondiali dedicati ai settori del design, dell’edilizia ecosostenibile e delle energie rinnovabili.

Come a Milano, anche nella capitale inglese il Trentino parteciperà ad Ecobuild presentandosi in modo unitario. Il nostro territorio, da sempre attento ai temi ambientali, si propone oggi sulla scena internazionale come sistema, presentando la filiera foresta legno. Capofila dell’iniziativa Habitech – Distretto Tecnologico Trentino che, grazie al supporto organizzativo di Trentino Sviluppo e della Provincia autonoma di Trento, ha predisposto uno stand di 200 metri quadri.
Sotto l’unico cappello dato dalla denominazione Green Building Trentino Timber Tech, saranno presenti a Ecobuild enti, istituzioni e centri di ricerca, tra i quali Green Building Council Italia e CNR Ivalsa. Partner dell’iniziativa anche Manifattura Domani.
Soddisfatto Gianni Lazzari, amministratore delegato di Habitech – Distretto Tecnologico Trentino: “È la prima volta che ci confrontiamo in Europa in una manifestazione così importante, dopo due anni consecutivi di presenza in Nord America (Usa e Canada) a GreenBuilding e Globe. Sarà una bella opportunità di promozione e di confronto per le nostre proposte nell’ambito dell’edilizia in legno e dei servizi LEED”.

La fiera. Giunta quest’anno alla sesta edizione, Ecobuild 2010 è ormai una manifestazione consolidata: nel 2009 ha ospitato più di 850 espositori e 34.617 visitatori, quasi raddoppiando i numeri rispetto all’edizione precedente. La fiera si rivolge a tutte quelle aziende che trattano prodotti e servizi per il design e l’edilizia sostenibile: un evento importante per i professionisti e gli operatori del settore. Ecobuild vanta un pubblico altamente specializzato nella sostenibilità ambientale. Infatti, i visitatori sono principalmente architetti, designer, manager edilizi, ingegneri e amministratori delegati, in rappresentanza delle organizzazioni più rappresentative del settore delle costruzioni.

Lo stand. L’area espositiva del sistema trentino, ampia ben 200 metri quadri e visitabile allo stand n. 2390 di Ecobuild Earls Court, si trova all’interno del Padiglione di imprese italiane che la Camera di Commercio Italiana per il Regno Unito ha coordinato per l’occasione. Nella galleria centrale si situa il percorso della “filiera legno trentina”, che ha come tema centrale i boschi, le innovazioni della ricerca e le realizzazioni nell’edilizia sostenibile. Lo stand poi si sviluppa con la rappresentazione della storia dell’ex Manifattura Tabacchi di Rovereto e con i pannelli di Habitech sui servizi della certificazione Leed (Leadership in Energy and Environmental Desig) per gli edifici esistenti.
Habitech presenta e coordina all’interno del proprio stand tre giornate intense di workshop (sul sito www.dttn.it il calendario dettagliato), dove si parlerà della certificazione Leed, degli edifici in legno e del progetto Manifattura Domani.

*I protagonisti*
Provincia autonoma di Trento. La filiera del legno. Un “patto per il legno”: istituzioni, centri di ricerca, aziende per lo sviluppo di un’unica filiera. Territorio verde: quasi 350.000 ettari di foresta che producono più di un milione di metri cubi di legno all’anno, più di 1.000 alberi per abitante. Gestione sostenibile: 71% di foreste certificate PEFC. Settore legno: 1.000 aziende, 4.600 addetti, 450 milioni di fatturato (www.provincia.tn.it – www.legnotrentino.it).
Habitech –Distretto Tecnologico Trentino. Oltre 300 fra imprese, enti di ricerca e agenzie pubbliche, 8.000 addetti, volume d’affari generato 1 miliardo di euro. Settori chiave: edilizia sostenibile, energie rinnovabili, mobilità alternativa. Crea progetti, eroga servizi, supporta l’innovazione e lo sviluppo delle imprese (www.dttn.it).
GBC Italia (Green Building Council). Associazione non profit, oltre 280 soci, sede a Rovereto. Membro del Comitato mondiale per l’edilizia sostenibile. Ha introdotto in Italia gli standard LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Fornisce strumenti, consulenza ed alta formazione nel settore edile e per esperti della certificazione. (www.gbcitalia.org).
Istituto di ricerca sul legno CNR-IVALSA. Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree del CNR. Il più grande istituto di ricerca italiano nel settore foresta-legno. Due sedi (Firenze e Trento), laboratori all’avanguardia. Sviluppatore di “Progetto Sofie”, prima casa multipiano in legno antisismica e resistente al fuoco (www.ivalsa.cnr.it).
Manifattura Domani. Manifattura Domani è la società pubblica, costituita dalla Provincia autonoma di Trento per il tramite di Trentino Sviluppo, incaricata di riqualificare l’“ex Manifattura Tabacchi” di Rovereto, un’icona della storia industriale del Trentino. Scopo dell’iniziativa è sviluppare e ospitare un sistema produttivo specializzato sui temi della sostenibilità ambientale e delle cleantech, con basi nel territorio della provincia di Trento ma concepito per servire un’area più estesa.