• Articolo , 13 maggio 2011
  • Il vento che piace all’industria automobilistica

  • La Volkswagen pianifica un passo decisivo verso l’energia verde, investendo in impianti eolici e nella vendita di energia elettrica come parte di un pacchetto più ampio per alimentare le proprie auto ecologiche

(Rinnovabili.it) – Nei prossimi anni le vendite di veicoli elettrici dovrebbero subire un sensibile aumento e l’automotive sa di non poter farsi trovare impreparata. Accanto al fiorire di accordi internazionali tra gruppi automobilisti e compagnie elettriche c’è anche chi ha deciso di prendere in mano la situazione. E’ il caso della tedesca Volkswagen che, convinta che le prospettive del mercato richiedano fin da ora un nuovo modello di business, ha deciso di investire nelle energie rinnovabili per associare alla vendita delle auto anche quella dell’elettricità. Nel dettaglio il Gruppo Volkswagen e la sua controllata Audi prevedono di entrare nel business offshore attraverso il coinvolgimento del costruttore Ingolstadt; quattro aerogeneratori saranno istallati e attivati nel Mare del Nord entro il 2013, in tempo per l’introduzione sul mercato delle e-car Audi.
Per ora i colloqui sono ancora in corso ma Reiner Mangold di Audi ha confidato al Financial Times Deutschland: “Produrremo energia elettrica, idrogeno e gas metano: i carburanti per le nostre automobili”. L’idea sarebbe quella di vendere ai clienti un pacchetto completo *“vettura più carburante”*, aprendo quindi anche alla produzione di idrogeno e metano. L’azienda prevede inoltre di rafforzare il proprio consumo di energia rinnovabile presso le strutture di produzione, come ad esempio nello stabilimento di Emden in Germania.
“L’esempio della Audi dimostra che il tradizionale modello di business delle case automobilistiche può veramente cambiare tramite l’e-mobility”, ha affermato Willi Diez dell’Istituto per la ricerca automobilistica a Geislingen. “L’accettazione delle auto elettriche dipenderà anche dall’energia ecologica”.