• Articolo , 15 febbraio 2008
  • Il Wwf lancia la “Dichiarazione di Tokyo”

  • Compagnie come Sony, Nokia, Nike, sigleranno oggi un documento attestante l’impegno ad agire concrete per contenere l’aumento della temperatura globale entro i 2°C nei prossimi 10-15 anni. Un evento lanciato da World Wide Fund for Nature per sottolineare la necessità che le emissioni totali di gas serra vengano dimezzate entro il 2050

In occasione del terzo compleanno del Protocollo di Kyoto, oggi nel quartier generale della Sony, compagnie del calibro di Nokia, Nike, Allianz, Catalyst, Xanterra saranno “chiamate all’azione” sul tema dei cambiamenti climatici. Queste ed altre imprese di livello internazionale si apprestano a firmare la Dichiarazione di Tokyo, uno strumento, promosso dal Wwf nell’ambito del Climate Savers Summit 2008, che attesti il loro impegno concreto ad intraprendere azioni a favore dell’ambiente. “La nuova rivoluzione industriale passa certamente anche per il programma WWF Climate Savers e per la Dichiarazione di Tokyo – ha sottolineato James Leape, direttore generale del WWF Internazionale – il contributo che le grandi compagnie possono dare al taglio di emissioni di gas serra è fondamentale e ci fa essere ottimisti. Con le loro azioni e il loro impegno possiamo davvero contenere l’aumento della temperatura media globale entro i 2°C”. Nella Dichiarazione, inoltre, questi grandi gruppi si sono impegnati a innescare un ciclo virtuoso, spingendo anche le aziende con le quali lavorano, i propri clienti e rivenditori a compiere azioni in direzione della sostenibilità, riducendo in primis le emissioni di gas serra.