• Articolo , 28 novembre 2008
  • Il WWF porta la “causa del clima” in Quirinale

  • Consegnato il Calendario “Anno del clima” al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica e domani sarà la volta di 9 Regioni e oltre 200 Comuni

Continua il giro di incontri istituzionali da parte del WWF per la consegna del Calendario “Anno del clima. L’iniziativa, partita lo scorso 10 novembre scorso e approdata oggi al Quirinale, è stata promossa dall’Associazione per far assumere come prioritario il tema dei cambiamenti climatici nel corso del 2009. Nel Calendario, a fianco di spettacolari immagini, sono evidenziate le 30 date cruciali per il clima del prossimo anno, come i vertici mondiali, gli appuntamenti istituzionali e gli anniversari tematici. Consegnato anche il Dossier “Effetto Global Deal”, un vademecum che approfondisce il contesto scientifico, internazionale e nazionale, nonché le opportunità di innovazione offerte dal taglio drastico alle emissioni di gas serra. Ad accogliere lo speciale dono del WWF il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, per conto del Presidente della Repubblica; il giro di incontri è poi proseguito con la consegna del Calendario presso la Presidenza del Consiglio e presso la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, mentre domani il lungo Road show istituzionale andrà avanti con incontri in 9 Regioni tra cui Soru in Sardegna, Burlando in Liguria, Martini in Toscana, De Filippo in Basilicata, con i sindaci e assessori delle grandi città, tra cui Cacciari a Venezia e di oltre 200 Comuni. “Regioni e Comuni possono svolgere, infatti, un ruolo fondamentale per assumere e far assumere al Paese il taglio deciso alle emissioni di CO2 come obiettivo prioritario e grande occasione di rilancio dell’economia basata sulla sostenibilità”. Il WWF ha rivolto un’analoga richiesta di incontro al Presidente del Senato, Renato Schifani e ai Ministri degli Affari esteri, dell’Ambiente, dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture.