• Articolo , 9 giugno 2010
  • Illuminazione efficiente come driver della ripresa energetica italiana

  • Le previsioni degli analisti della società di consulenza individuano per il 2011-2016 una crescita notevole del comparto illuminotecnico a risparmio energetico. Solo per il LED il fatturato aumenterà con un tasso di crescita del 25%

(Rinnovabili.it) – La ricetta anticrisi dettata dall’efficienza energetica coglie ancora una volta nel segno. Secondo l’ultima indagine condotta dalla Frost&Sullivan tra i driver della ripresa economica per il sistema energetico italiano un ruolo importante potrebbe essere giocato dal settore dell’illuminazione ad alta efficienza. Parliamo delle tecnologie CFL (Compact Fluorescent Lamps) e LED (Light Emitting Diodes) che secondo gli analisti guideranno la crescita a breve termine, rispettivamente nel segmento residenziale e in quello commerciale.
Una distribuzione valida anche a livello europeo dove il comparto in questione potrebbe raggiungere un valore di circa 1.6 miliardi di euro per il quinquennio 2011-2016. Sotto la spinta di una maggiore consapevolezza per i consumatori, in merito ai vantaggi tecnologici, e con l’impiego estensivo in campo commerciale, in Italia la maggiore crescita si avrà nel segmento delle tecnologie LED con un tasso d’aumento del fatturato intorno al 25%. Più ‘freddo’ il mercato delle tecnologie CFL spinto soprattutto dagli interventi governativi. In questo caso il tasso di crescita previsto per il periodo 2011-2016 è di circa il 4%.