• Articolo , 25 maggio 2009
  • Illuminazione stradale off-grid

  • Lampioni eolici che aiutati dal sole e batterie di ultima generazione forniscono illuminazione senza dover essere allacciati alla rete elettrica

Sole, vento e una batteria efficiente: solo questo è bastato alla francese Windela per creare un sistema di illuminazione completamente indipendente dalla rete elettrica. Windelux è un lampione alimentato da una piccola turbina eolica ad asse verticale da 300 watts che combina in sé il design Darrieus e Savonius: sei mezzi cilindri disposti che permettono al sistema di avviarsi anche con venti deboli a partire dai 2m/s, a cui subentra il rotore Darrieus con velocità superiori ai 5m/s per aumentarne la potenza.
Ogni unità integra anche un modulo solare che costituisce direttamente il tetto del corpo illuminante, ovvero 84 Led che producono un’illuminazione da 23 lux sul suolo. Il sistema è stato pensato nell’ottica del risparmio e dotato per questo di celle fotosensibili che ne avviano l’accensione automaticamente quando non rivelano più la presenza della luce naturale.
Il modulo di controllo arresta il generatore quando la velocità del vento supera i 20 m/s, controlla lo stato dei Led, trasmettendo via radio gli eventuali problemi e può funzionare anche da relè per la connessione Wi-Fi. A rendere il tutto possibile è la batteria ricaricabile al litio contenuta alla base del palo, in cui è ovviamente immagazzinata l’energia generata da turbina e celle solari; direttamente collegata al modulo elettronico che ne controlla cicli di carica e scarica, la pila in assenza di vento assicura 4 notti di luce prima di dover essere ricaricate.
Attualmente, le unità sono state installate solo in Francia ed in Algeria, ma con un po’ di fortuna potrebbero essere anche la scelta d’elezione per i parcheggi londinesi alle Olimpiadi del 2012.