• Articolo , 31 ottobre 2008
  • Imperia: Camera Commercio, risultati incontro sull’energia

  • Il terzo incontro in materia di energia, che si è tenuto mercoledì pomeriggio presso la Sala Varaldo della Camera di Commercio di Imperia, ha discusso su ‘I mercati dei certificati bianchi, verdi e blu. Opportunità e costi per la piccola e media impresa’. Questa la relazione dell’incontro: “Il giornalista Davide Canevari ha introdotto il pomeriggio […]

Il terzo incontro in materia di energia, che si è tenuto mercoledì pomeriggio presso la Sala Varaldo della Camera di Commercio di Imperia, ha discusso su ‘I mercati dei certificati bianchi, verdi e blu. Opportunità e costi per la piccola e media impresa’. Questa la relazione dell’incontro:
“Il giornalista Davide Canevari ha introdotto il pomeriggio e presentato i due relatori: l’Ing. David Rizzi, di EGL Italia (Società per la Vendita di Elettricità), e il Dott. Stefano Alaimo di GME (Gestore Mercato Elettrico) i quali hanno spiegato cosa si intende per certificato verde (CV), cioè l’attestazione assegnata agli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili entrati in esercizio successivamente all’aprile del 1999. L’Ing. Rizzi ha effettuato un intervento tecnico in merito alla normativa che regola il mercato dei CV, approfondendo quindi i metodi di gestione dei certificati da parte dei produttori. Il Dott. Alaimo, responsabile dei mercati per l’ambiente, ha illustrato le politiche di riduzione delle emissioni di CO2, le forme di incentivazione per fonti rinnovabili, i meccanismi del mercato verde e le opportunità per le PMI relativamente agli incentivi del fotovoltaico.
Dal punto di vista ambientale è emerso che il livello delle emissioni di CO2 in Italia nel 2005 ha raggiunto 580 Mtonn/anno e che tale livello dovrebbe arrivare nel periodo 2008-2012, sulla base del Protocollo di Kyoto, a 483 Mtonn/anno. Queste riduzioni trovano riscontro, comunque, anche a livello di azienda, in quanto gli interventi di efficienza energetica e di riduzione delle emissioni per le PMI consentono ad esse di trovarsi sul mercato in una situazione di vantaggio competitivo. La ventina di convenuti presenti, molti dei quali hanno seguito tutti i tre gli incontri fino ad ora organizzati, sono parsi soddisfatti degli interventi e si sono dimostrati attivi nella
partecipazione.
L’Ente camerale ha inoltre potuto riscontrare con piacere che la tematica ha interessato persone provenienti da altre Regioni italiane. In conclusione di pomeriggio si è dato appuntamento all’ultimo incontro del ciclo, previsto per mercoledì prossimo 5 novembre con la tavola rotonda ‘Comunicare l’energia’.”
A. Gu.