• Articolo , 7 ottobre 2010
  • Impianti fotovoltaici in rete: nessuna novità per i contributi provinciali

  • In questi giorni, agli operatori degli uffici e del Contact-center dell’Agenzia provinciale per l’energia giungono richieste di chiarimento su un particolare aspetto degli incentivi provinciali riguardanti l’istallazione di impianti fotovoltaici in rete dopo la recente approvazione del decreto ministeriale sul “nuovo” Conto energia. A questo proposito l’Agenzia provinciale per l’energia precisa quanto segue. Attualmente la […]

In questi giorni, agli operatori degli uffici e del Contact-center dell’Agenzia provinciale per l’energia giungono richieste di chiarimento su un particolare aspetto degli incentivi provinciali riguardanti l’istallazione di impianti fotovoltaici in rete dopo la recente approvazione del decreto ministeriale sul “nuovo” Conto energia. A questo proposito l’Agenzia provinciale per l’energia precisa quanto segue.

Attualmente la Provincia, attraverso l’Agenzia provinciale per l’energia, concede ai privati e alle imprese propri contributi (pari rispettivamente al 20%, al 15% e al 10% della spesa massima consentita) per l’istallazione di impianti ammessi al “Conto energia” statale (D.M. 19 febbraio 2007 e seguenti) rispettivamente di potenza di picco uguale o inferiore al 3 kWp, tra 3 e 20 kWp, o superiore a 20 kWp. La manovra incentivante è stata disposta dalla Giunta provinciale con propria deliberazione n. 1190 di data 19 maggio 2010, comunemente conosciuta come “Bando 2010”.
Le agevolazioni provinciali risultano del tutto compatibili con le previsioni del Conto energia 2007 che fissa il limite massimo degli ulteriori contributi concedibili per la realizzazione degli interventi in questione al 20% dei costi sostenuti.
Recentemente, il decreto ministeriale relativo al “nuovo” Conto energia (art. 5 del D.M. 6 agosto 2010) ha portato, fra le altre cose, al massimo del 30% la compatibilità dei contributi statali con altri di diverso livello (provinciale, regionale o altro) per impianti che entrano in funzione dopo il 1° gennaio 2011, di potenza nominale non superiore a 3 kW. Questa previsione però non introduce alcuna novità nella disciplina provinciale delle agevolazioni in vigore. Potrà eventualmente determinare scelte diverse rispetto alle attuali nel nuovo “Bando 2011”, non appena lo stesso verrà approvato dalla Giunta provinciale nella tarda primavera del prossimo esercizio.
Si ribadisce pertanto che, per quel che riguarda la Provincia di Trento e per l’istallazione di impianti fotovoltaici in rete, fino alla data di entrata in vigore della nuova disciplina relativa al Bando 2011 vale quanto previsto dagli attuali criteri di concessione dei contributi ai sensi della legge provinciale n. 14/1980, approvati con la deliberazione n. 1190 di data 19 maggio 2010.