• Articolo , 12 giugno 2009
  • Impianti fotovoltaici per tagliare la bolletta con il gruppo di acquisto solidale targato Fenice

  • Fondazione Fenice al fianco dei consumatori per l’acquisto collettivo di impianti fotovoltaici. Risparmio consistente e nuove risorse per il Parco delle Energie Rinnovabili cui le aziende coinvolte devolveranno parte dei proventi. Energia fotovoltaica, un’opzione vantaggiosa per arginare il costo della bolletta, che diventa ancora più conveniente se a comprare non è un singolo acquirente ma […]

Fondazione Fenice al fianco dei consumatori per l’acquisto collettivo di impianti fotovoltaici. Risparmio consistente e nuove risorse per il Parco delle Energie Rinnovabili cui le aziende coinvolte devolveranno parte dei proventi.

Energia fotovoltaica, un’opzione vantaggiosa per arginare il costo della bolletta, che diventa ancora più conveniente se a comprare non è un singolo acquirente ma un gruppo di consumatori. E’ questo il principio che sta alla base dei Gruppi di acquisto solidale (GAS) e che la padovana Fondazione Fenice, impegnata nella didattica e sperimentazione di sistemi ecocompatibili, ha deciso di applicare all’acquisto di impianti per la produzione di energia solare.
Nasce così il “Gas Fenice”, iniziativa proposta a tutta la cittadinanza con la collaborazione tecnica di due aziende del settore Elettroecology Srl e di Luxproject Srl.

L’idea di fondo è che comprare insieme costa meno: l’aggregazione delle esigenze di più consumatori permette, infatti, di ottenere uno sconto sul costo del singolo impianto al kWp (chilowatt picco). Il vantaggio deriva naturalmente dalla cosiddetta “economia di scala” (più pezzi compro meno spendo), i cui benefici in termini di costo di vendita vengono fruiti in questo caso direttamente dal cliente finale, pur mantenendo tutte le garanzie di qualità del prodotto.

E al vantaggio per il consumatore si aggiunge una positiva ricaduta sul fronte del sociale. Chi aderirà all’iniziativa contribuirà a sostenere i progetti proposti da Fondazione Fenice all’interno del Parco delle Energie Rinnovabili, un’area naturale di 5 ettari ai margini della zona industriale in cui si snodano percorsi didattici e divulgativi dedicati all’energia pulita e allo sviluppo ecocompatibile. Le aziende coinvolte, infatti, si impegnano a destinare parte dei proventi della vendita degli impianti a Fondazione Fenice, che grazie a queste donazioni avrà modo di implementare l’offerta del parco.

Insomma, un vero circolo virtuoso, che produce vantaggi per l’ambiente, risparmio per i consumatori e nuove risorse per la didattica e la divulgazione ambientale.

I benefici concreti e le modalità di adesione saranno illustrati durante l’incontro di presentazione in programma martedì 16 giugno, alle 18.30, al Parco delle Energie Rinnovabili, sull’Isola di Terranegra (lungargine Rovetta).

Per informazioni: gasenergia@fondazionefenice.it, tel. 348/4748375.