• Articolo , 29 dicembre 2010
  • Impianti rinnovabili: obbligo di comunicazione al Gse in caso di variazioni

  • Il Gestore si riserva il diritto di sospendere o risolvere i rapporti in essere con i titolari di impianti di produzione di energia verde che non abbiano comunicato eventuali variazioni inerenti il proprio impianto

(Rinnovabili.it) – E’ di oggi la comunicazione del Gestore dei Servizi Elettrici in merito all’obbligo, per i produttori di energetia da fonte rinnovabile, di informare su eventuali variazioni riguardanti il proprio impianto. Un obbligo ovviamente destinato solo ai titolari che abbiano in corso con il GSE rapporti come il riconoscimento di certificati verdi o RECS, delle tariffe incentivanti previste a livello nazionale insieme a ritiro dedicato, scambio sul posto, Cip 6/92, mancata produzione eolica e rilascio della garanzia di origine.
Escludendo le comunicazioni gestite ordinariamente tramite il Portale applicativo del Gestore, dovrà essere comunicata tempestivamente mediante raccomandata qualsiasi variazione dell’impianto in caso di: mutamento di ragione sociale; variazione di titolarità; contributi pubblici percepiti e/o detassazioni fiscali; variazioni della configurazione impiantistica; tipologia di fonte/combustibile e/o relativa percentuale di utilizzo; modifica della quota di energia attribuita ai servizi ausiliari; eventuali atti revocatori e/o di annullamento, che modifichino lo stato autorizzativo dell’impianto, nonché eventuali aggiornamenti inerenti ai profili autorizzativi; eventuali azioni di impugnazione del titolo autorizzativo, nonché eventuali provvedimenti, adottati dalle competenti autorità, che incidano sulla disponibilità e/o sulla funzionalità e/o sulla produttività dell’impianto.
Per informazioni più dettagliate consultare il “sito del GSE”:http://www.gse.it/GSE%20Informa/pagine/OBBLIGODICOMUNICAZIONEALGSE.aspx.