• Articolo , 24 gennaio 2008
  • Impianto di “carbon-capture” a Porto Marghera

  • E’ uno della dozzina che l’Unione Europea ha deciso di far realizzare e che coinvolgerà il comune e la regione, da tempo impegnata nella ricerca di nuove tecnologie che riguardano la salvaguardia dell’ambiente

Sarà l’unico impianto italiano, dei dodici previsti in Europa per la cattura della Co2 gazie alle nuove tecnologie basate sul cosidetto ”carbon-capture” e al suo relativo stoccaggio Questo è previsto in depositi geologici oppure nelle profondità degli oceani. La notizia viene lanciata dal parlamentare europeo Iles Braghetto che spiega come il progetto di finanziamento sia previsto nella quarta misura del pacchetto legislativo sull’energia e il cambiamento climatico, varato a Bruxelles dalla Commissione Europea. ” E’ una grossa opportunità per il nostro territorio – specifica Braghetto – sia in termini economici e occupazionali, sia di prestigio internazionale. La scelta del Veneto, a mio avviso, significa inoltre che l’Europa riconosce alla nostra regione le condizioni e le risorse necessarie per la ricerca più avanzata anche in campo ambientale”.