• Articolo , 3 gennaio 2008
  • Impianto fotovoltaico all’Istituto tecnico Mattei

  • L’intervento avrà un costo di 116 mila euro e prevede 88 pannelli in silicio. L’Istituto potrà così sfruttare l’energia solare ad integrazione dell’energia elettrica attualmente consumata Recanati, 3 gennaio 2008 – L’Istituto tecnico industriale ‘Enrico Mattei’ di Recanati avrà presto un proprio impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica. La dotazione dell’impianto alla scuola, […]

L’intervento avrà un costo di 116 mila euro e prevede 88 pannelli in silicio. L’Istituto potrà così sfruttare l’energia solare ad integrazione dell’energia elettrica attualmente consumata
Recanati, 3 gennaio 2008 – L’Istituto tecnico industriale ‘Enrico Mattei’ di Recanati avrà presto un proprio impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica. La dotazione dell’impianto alla scuola, programmata dalla Provincia di Macerata, avrà concreta realizzazione quest’anno.
“L’intervento, per un costo preventivato di 116 mila euro – precisa Stefania Tibaldi, dirigente del settore edilizia scoalstica della Provincia – è stato progettato tenendo conto di un impatto ambientale minimo. L’impianto sarà montano sul tetto della scuola, in via Brodolini, nella sola parte pianeggiante della copertura a terrazzo (circa 120 mq.) dove saranno posizionati 88 pannelli fotovoltaici in silicio cristallini”. L’impianto per la trasformazione di radiazioni solari in elettricità avrà una potenza di 15,40 kW. L’Istituto potrà così sfruttare l’energia solare ad integrazione dell’energia elettrica attualmente consumata, con l’obiettivo di ridurre i costi di approvvigionamento dell’elettricità e contribuire nel suo piccolo al generale risparmio energetico. La valenza dell’impianto, però – oltre che ambientale e di valorizzazione dell’energia solare – sarà soprattutto didattica. “L’impianto, infatti – spiega l’assessore all’istruzione Clara Maccari – pur potendo in piccola parte soddisfare l’esigenza energetica della scuola, costituisce una ausilio didattico importante per gli studenti dei vari corsi istituiti nell’Itis recanatese. I ragazzi saranno coinvolti come osservatori interessati già nella fase di montaggio ed installazione dei vari componenti. Poi seguiranno costantemente il funzionamento, occupandosi direttamente delle misurazioni dell’energia giornalmente prodotta. Questa attività degli studenti, avverrà sotto la guida degli insegnanti, nell’ambito del costituendo laboratorio didattico cofinanziato lo scorso anno dalla Provincia con un fondo di 20 mila euro. Il laboratorio funzionerà come centro di formazione permanente sull’energia alternativa e di ricerca energetico-ambientale, con il compito di studiare e mettere a punto la produzione di energia da fonti rinnovabili.
Un analogo impianto fotovoltaico, anche questo affiancato da un laboratorio didattico, è in progettazione da parte della Provincia per l’ITIS “Divini” di San Severino Marche.